Il primo ministro nordirlandese ha accusato la Commissione Parate di “oltrepassare il segno” indicando quali inni possono essere suonati durante le marce

Shankill StarIl leader del DUP ha detto che la Commissione non solo ha vietato alcuni inni ad una parata ad East Belfast, ma ha scelto quale musica doveva essere utilizzata.

La Commissione ha eseguito “un lavoro difficile in circostanze difficili”.

“Ci appelliamo alla capacità di guida dei leader politici, clericali e della comunità” ha aggiunto.

Robinson ha anche criticato la richiesta di tenere ammainata la bandiera dell’Unione durante alcune parate.

Per il primo ministro la decisione è “intollerabile”.

“Adesso, nella decisione rilasciata per la parata del 12 luglio a Crumlin Road, la Commissione ha stabilito che la bandiera dell’Unione, la nostra bandiera nazionale, deve essere ammainata mentre la parata passa in quella sezione della strada”, ha aggiunto Robinson.

“Inoltre la parata deve passare in assoluto silenzio e non è permesso suonare neppure un singolo tamburo.

“Anni di impegni del North and West Belfast Parades Forum sono stati accantonati e la violenza repubblicana è stata premiata”.

Robinson chiede alla Commissione Parate di rivedere le sue decisioni.

Il leader del DUP ha chiesto anche l’abolizione dell’organismo per creare “un nuovo inizio, una nuova struttura ed un nuovo sistema”.

In risposta, la Commissione ha affermato: “Ci sono poche parate in Irlanda del Nord che restano contenziose.

“Mentre le diverse comunità possono percepire di vincere o perdere rispetto alle decisioni della Commissione, è chiaro che se avvengono violenze non ci guadagna nessuno.

“Spero che tutti i nostri leader politici, comunitari e clericali facciano del loro meglio per assicurare lo svolgimento di un pacifico e dignitoso 12 luglio”.