I quattro membri UVF sono stati arrestati dopo la loro caccia “ai russi” in una casa di South Belfast

Agli investigatori è stato detto che i sospetti UVF stavano gridando “Siamo qui per i russi”, dopo aver bussato con violenza ad una porta di casa.

Durante l’operazione di arresto avvenuta mercoledì sera, un ufficiale ha estratto la pistola e ha sparato un colpo di avvertimento in aria.

Secondo la PSNI, gli ufficiali hanno ricevuto una “telefonata” in cui si diceva che alcuni uomini stavano cercando di entrare con la forza in un’abitazione di South Belfast.

Il rapporto sosteneva un fucile è stato estratto durante il tentativo di effrazione.

Nel corso della susseguente operazione della polizia, un apposito veicolo della PSNI, adatto all’intervento contro persone armate, ha inseguito un’autovettura lungo Donegall Road.

La macchina della polizia ha intercettato il veicolo in fuga, tagliandogli la strada e costringendolo a finire la corsa sul marciapiede.

È stato allora che un poliziotto armato ha estratto l’arma e sparato un colpo in aria.

Tuttavia oggi si ritiene che si sia trattato di uno sparo accidentale.

I quattro uomini in macchina – ritenuti dalla polizia membri della UVF – sono stati arrestati.

Sono stati portati alla Serious Crime Suite della stazione di polizia di Antrim per essere interrogati.

Il Police Ombudsman sta indagando sullo sparo eseguito dal poliziotto, chiedendo ad eventuali testimoni di farsi avanti.

Durante l’operazione di sicurezza e di arresto, la polizia ha chiuso Donegall Road tra il City Hospital e Roden Street.
Ulster Volunteer Force | UVF | South Belfast