Robert Saulters | Grand Master Orange OrderIl Grand Master dell’Orange Order Robert Saulters ha detto che i gruppi repubblicani sono solo “nomi di fantasia” per la “IRA Cattolica Romana”.

Saulters ha inoltre sostenuto che “giochi sporchi” stanno portando ad Northern Ireland Electricity ad essere “sorpassata dall’omologa controparte della Repubblica”.

E in un ulteriore attacco, il Grand Master dell’Orange Order ha dichiarato che le iniziali del Public Prosecution Service (PPS – Servizio del Pubblico Ministero) dovrebbero stare per “Protestant Prosecution Service”.

Saulters ha fatto i suoi commenti schietti in un redazionale per l’edizione di questo mese della rivista “Orange Standard”.

Si è scagliato contro i “buonisti” che danno “le loro opinioni sulle parate”, aggiungendo: “Sicuramente qualcosa abbiamo imparato dalle bombe di Claudy, dall’attentato di Omagh e da tutte le altre atrocità, questi nomi di fantasia dei dissidenti, Real , éirígí, sono tutti IRA Cattolica Romana e non dobbiamo dimenticarlo”.

Nell’articolo fa riferimento anche alla guerra in Afghanistan, facendo un evidente legame alla condivisione del potere esecutivo a Stormont.

“Nessun dubbio che sarà un’idea dei governi americano e britannico di riportare indietro i terroristi e offrire loro soldi come soggetti politici per governare il loro paese!”, ha affermato.

In tema delle “parate repubblicane illegali”, Saulters ha scritto di “persone senza volto che decideno chi deve essere perseguito e chi no”.

Ha inoltre dichiarato: “Sappiamo tutti cosa significa PPS – Protestant Prosecution Service – loro non sono mai dietro la porta a distribuire azioni giudiziarie per il popolo protestante”.

Un portavoce del PPS ha affermato: “Le decisioni di avanzare un’accusa sono basate sul Testo di Procedura Penale e le questioni relative alla formazione religiosa di un potenziale accusato non fanno parte del processo decisionale”.

L’articolo del Grand Master ha anche criticato aspramente la prevista vendita della Northern Ireland Electricity da parte della baca del Bahrain che la possiede alla ESB, azienda elettrica di proprietà statale della Repubblica d’Irlanda.