Un nascondiglio per le armi utilizzato da tre membri dell’IRA uccisi in un’imboscata della SAS è stato drammaticamente scoperto 25 anni dopo la loro morte

Arms dump | Deposito armi | StrabaneIl deposito nascosto fu utilizzato da Charlie Breslin insieme ai fratelli Michael e David Devine, prima di essere giustiziati in un campo di Plumbridge Road che dà sulla Head-of-the-Town il 23 febbraio 1985.

Il Derry Journal può rivelare in esclusiva che il nascondiglio fu scavato nel sito del Convent of Mercy, nell’area di Grove.

E’ stato estratto lunedì scorso – 25 anni dopo l’ultima apertura – e mostrato al centro comunitario di Fountain Street. Era incluso con i cimeli duranti le fasi conclusive di una mostra tenuta per commemorare i tre morti.

Il deposito delle armi consisteva di un tubo in plastica lungo poco più di un metro, sepolto a quasi due metri nel terreno di una zona alberata.

Si ritiene che nascondere il tubo nel terreno abbia richiesto quasi nove ore, negli anni Ottante, ed è stato estratto in una sola ora dopo essere stato localizzato grazie ad una soffiata anonima.

Il deposito di armi fu aperto dai tre volontari IRA la sera del 22 febbraio 1985. Si erano recati in una zona sopra Head-of-the-Town ed erano in procinto di riportare le armi e le munizioni al nascondiglio quando furono intercettati dalla SAS poco prima delle 5 di mattina e colpiti a morte.

Il tubo, con un coperchio di piombo ed una base sigillata in bitume, è rimasto indisturbato per un quarto di secolo. La Active Service Unit era in possesso di due lancia-granate di nuova costruzione da parte dell’IRA e mai utilizzato prima in Irlanda, insieme a un fucile Ruger, un fucile FN e una fucile Cal. Il loro piano era di attaccare un veicolo della RUC (Royal Ulster Constabulary) durante il giro di pattugliamento in Fountain Street, ma non si era fatto vedere.

Fonti repubblicane affermano che, dato il lungo tempo trascorso, il ritrovamento dovrebbe essere trattato come reperto storico.

Gli organizzatori degli eventi del fine settimana hanno detto che l’esposizione dell’oggetto è stato estremamente commovente per le famiglie dei tre repubblicani assassinati.
Charlie Breslin, Michael e David Devine
Charlie Breslin, Michael e David Devine

Interviste con le famiglie Breslin e Devine – clicca qui e qui