Un consigliere dello Sinn Féin e 17 attivisti hanno lasciato il partito dopo la ricaduta dello scandalo che ha coinvolto anche il lealista Jamie Bryson, imbeccato su quanto doveva affermare davanti alla Commissione che indaga sullo scandalo NAMA.

Le dimissioni in North Antrim sono state causate dal trattamento riservato dallo Sinn Féin all’ex parlamentare Daithí McKay e dalla sua sostituzione con Philip McGuigan, eletto nel partito di Falls Road oltre un decennio fa.

L’ex presidente del comitato finanziario Daithí McKay ha rassegnato le proprie dimissioni a fine agosto, dopo che The Irish News rivelò come avesse segretamente istruito il blogger lealista Jamie Bryson prima della sua udienza a Stormont lo scorso settembre.

Lo Sinn Féin ha ripetutamente spiegato come McKay e il collega Thomas O’Hara fossero entrati in contatto con Bryson senza rendere partecipe la dirigenza di questa decisione.

Il partito di Falls Road aveva quindi comunicato che l’ex parlamentare di North Antrim, Philip McGuigan, avrebbe sostituito Daithí McKay nel seggio vacante.

Ma la sua scelta ha chiaramente irritato il consigliere di Mid & East Antrim, Paul McGuire, e altri 17 attivisti che hanno annunciato al Ballymena Guardian l’intenzione di lasciare il partito.

Lascia il partito anche Monica Digney, la prima persona dello Sinn Féin ad aver conquistato un seggio nel Consiglio Comunale di Ballymena.

In una lettera che chiarisce le ragioni per le dimissioni di massa, i membri dello Sinn Féin hanno detto di ritenere “inconcepibile” restare nel partito dopo il trattamento ricevuto da Daithí McKay.

La lettera accusa lo Sinn Féin di non aver compiuto alcuna consultazione e di aver “consacrato” McGuigan, un consigliere nel Consiglio Comunale di Causeway Coast & Glen, che fu rimpiazzato da McKay nel 2007 come candidato per North Antrim.

Il consigliere Maguire ha detto al Ballymena Guardian che altri stanno “considerando le proprie posizioni” in seno al partito e che potrebbero arrivare altre dimissioni.

La relazioni tra le fazioni dello Sinn Féin in North Antrim hanno avuto molte frizioni negli ultimi mesi. McGuigan è stato visto come un rimpiazzo non gradito, mentre in precedenza erano state prese in considerazione per il seggio Patrice Hardy e Cara McShane.

Lo Sinn Féin ha rilasciato un comunicato in cui si dice dispiaciuto per le dimissioni.

Nel testo il partito ha affermato che Daithí McKay ha riconosciuto come inappropriato e sbagliato il contatto con il lealista Jamie Bryson.

“Il Consiglio dell’Ulster (Cuige Uladh) dello Sinn Féin si è consultato con gli attivisti del partito in North Antrim e, dopo l’approvazione del Comitato Esecutivo Nazionale (Ard Chomhairle), ha deciso di co-optare Philip McGuigan come parlamentare per la circoscrizione”, si legge nel comunicato.