StormontLo Sinn Fein vuole veder sventolare il tricolore irlandese sui pennoni di Stormont. La proposta sarà presto valutata dalla Commissione preposta, della quale fanno parte anche William Hay e Pat Ramsey.

La Northern Ireland Assembly Commission dovrebbe decidere presto sulla proposta contenziosa.

Alex Maskey, parlamentare dello Sinn Fein, che aveva portato il tricolore irlandese alla Belfast City Hall durante il suo mandato come sindaco della città, ha chiesto alla Commissione di prendere in considerazione “l’esposizione della bandiera nazionale irlandese per rappresentare meglio le comunità nazionaliste e repubblicane che utilizzano gli edifici del Parlamento”.

Per il membro della Commissione e parlamentare del DUP, Peter Weir, nonostante la Commissione non avesse ancora preso in considerazione di sventolare il tricolore irlandese, la situazione potrebbe cambiare.

“La Commissione dell’Assemblea non ha considerato di sventolare la bandiera nazionale irlandese”, ha spiegato Weir. “Tuttavia, la Commissione ha il dovere legale di prendere in considerazione l’opportunità di favorire le buone relazioni tra persone di diverso credo religioso, opinione politica o gruppo razziale.

“La Commissione ha acconsentito di valutare sin maniera specifica la questione sulle Buone Relazioni in una prossima riunione”, ha affermato il politico unionista.

L’esame della Commissione sarà quasi certamente causa di divisioni, considerati i problemi già avuti in precedenza su simili questioni.

Dal 1954 e dalla promulgazione della Northern Ireland Flags and Emblems Act (Legge sulle Bandiere e sui Simboli in Irlanda del Nord) la RUC fu spesso costretta a rimuovere “emblemi”, comprese bandiere di ogni genere ad esclusione della bandiera dell’Unione, ma soprattutto il tricolore irlandese.

Nazionalisti e repubblicani sfidarono provocatoriamente la legge e spesso scatenarono rivolte i, in particolare nel 1964.

Più recentemente, nel 2000 e poco dopo l’accordo di Belfast, l’allora Segretario di Stato Peter Mandleson ha introdotto nuove regole per imporre l’esposizione della bandiera dell’Unione sugli edifici governativi, dopo una lite sulla questione a Stormont.

Le norme volute da Mandleson stabiliscono lo sventolio della bandiera dell’Unione per 17 giorni sui sette edifici governativi, anche durante la Remembrance Sunday (la Domenica del Ricordo per i caduti della prima guerra mondiale) e nelle occasioni reali.