Stormont | BelfastIl Ministero delle Finanze ha rimosso le informazioni presenti su un sito web dopo essere stato criticato per aver messo a rischio vite umane attraverso la pubblicazione di nomi e indirizzi dei lavoratori civili.

Le informazioni, che includevano i dati personali di tutte le imprese aggiudicatrici della gara per la fornitura di lavoro per il Ministero della Giustizia, sono state pubblicate sul sito del Central Procurement Directorate (Ufficio Appalti della Direzione, Ndt).

Comprendevano i nomi e gli indirizzi dei contractor (appaltatori, Ndt) della sicurezza civile che sono stati i principali obiettivi dei repubblicani durante i Troubles.

Otto civili protestanti che stavano lavorando in una base militare a Omagh vennero uccisi nel 1992 in un attacco contro il loro furgone vicino a Cookstown, rivendicato dall’IRA.

Il ministero ha detto di aver reso pubbliche tali informazioni per assicurare “l’apertura e la trasparenza”.

Ma dopo le inchieste scaturite il ministero ha deciso di rimuovere temporaneamente le informazioni relative ai contratti civili fino a quando sarà compiuta una revisione della politica attuata.

Il parlamentare di North Antrim Ian Paisley Junior ha condannato la pubblicazione delle informazioni, che non avevano nessuna importanza per il pubblico.

“Spero che i ministeri del governo inizino a riconoscere che questa costante ricerca della cosiddetta libertà di informazione, della cosiddetta trasparenza, a meno che sia correttamente bilanciata, porta in realtà la pubblicazione di informazioni pericolose ed in questo caso potrebbe essere in pericolo la vita “, ha detto.

“E’ quel genere di informazione che il pubblico non ha realmente bisogno di conoscere.”