Esercito britannico, Belfast 2003 | © Getty Images

Truppe speciali dell’esercito britannico stanno lavorando ancora sotto copertura nelle strade nordirlandesi

Il Daily Star rivela che i soldati dello Special Reconnaissance Regiment (SRR) sono nelle Sei Contee per spiare i gruppi repubblicani.

Circa 60 membri del reggimento sarebbero sul territorio e avrebbero ottenuto alcuni successi.

Secondo fonti di intelligence i soldati del reggimento di elite avrebbero sventato alcuni omicidi e attentati esplosivi.

I soldati britannici sarebbero giunti sulle strade delle Sei Contee dopo il termine dell’operazione in Afghanistan, in seguito ad un aumento delle violenze nell’area.

La minaccia alla sicurezza in Irlanda del Nord è a livello “grave”, il secondo livello della scala, quindi un attacco dei repubblicani è ritenuto “altamente probabile”.

Lo scorso anno gli attacchi sono avvenuti quasi ogni settimana e gli agenti di sicurezza temono che un attacco potrà provocare grande perdite di vite umane.

Le truppe dell’unità dell’esercito sarebbero dislocate in varie aree, fornendo informazioni su alcuni dei più pericolosi terroristi all’MI5.

La SAS e la 14ª Compagnia Intelligence, che poi divenne il SRR, furono ritirate dall’Irlanda del Nord oltre dieci anni fa.

Ma un piccolo gruppo di soldati dello Special Reconnaissance Regiment tornarono sul suolo delle Sei Contee nel 2009, dopo un incremento dell’attività dei gruppi repubblicani contrari al processo di pace.

Il Daily Star ha appurato che le truppe del SRR furono ritirate due anni dopo, ma recentemente sono state riportate in azione per l’aumento del numero di incidenti.

Il mese scorso Andrew Parker, direttore generale dell’MI5, ha detto che di oltre 20 attacchi collegati ai repubblicani, la maggior parte non hanno avuto successo e almeno 4 volte sono stati prevenuti.

Ma ha aggiunto che “è irrealistico attendersi l’interruzione di qualsiasi piano di attacco”.

Il SRR ha contribuito a vanificare la maggior parte degli attacchi falliti da Real IRA e Continuity IRA.

Le fonti di intelligence si attendono un ulteriore aumento degli attacchi in avvicinamento al centenario della Rivolta di Pasqua del 1916 – la ribellione che portò alla fine del dominio inglese in Irlanda.

Gli “operatori” del SRR lavorano in piccole unità e compiono missioni ritenute troppo pericolose sia per l’MI5 che per le unità anti terrorismo della polizia. Lo Special Reconnaissance Regiment è stato impiegato sia in Iraq che in Afghanistan.

Una persona operante nel sistema di sicurezza ha detto che “l’SRR è la miglior unità di sorveglianza anti terrorismo del mondo.

“La loro specialità è una sorveglianza stretta ed aggressiva”.