Thomas Ta McWilliams

“La priorità del Segretario di Stato è la sicurezza dell’Irlanda del Nord” afferma una portavoce del Northern Ireland Office

Un ex prigioniero dell’IRA che deve rispondere di accuse legate ad un attacco armato si è visto sospendere la licenza di rilascio anticipato dal Segretario di Stato Theresa Villiers.

Thomas “Ta” McWilliams, 47 anni di North Belfast, è in custodia cautelare nel carcere di Maghaberry dopo essere stato accusato di tentativo di omicidio di agenti di polizia e di possesso di un fucile d’assalto con l’intento di mettere in pericolo la vita. Le accuse si riferiscono ad un attacco armato contro la polizia durante gli scontri di Ardoyne del 12 luglio scorso, quando alcuni spari sono stati esplosi.

McWilliams aveva già scontato sette anni di carcere per aver ucciso Norman Truesdale, 39 anni, nel marzo 1993. È stato rilasciato su licenza nel 2000, secondo i termini dell’Accordo del Venerdì Santo. Truesdale era stato ucciso nel suo negozio di Oldark Road a North Belfast. L’IRA poi ha detto che era un membro di una organizzazione paramilitare lealista – accusa sempre negata dalla sua famiglia. L’UDA ha eretto un murales in sua memoria.

Nel corso di un’udienza, lo scorso anno, era emerso che la polizia riteneva McWilliams alla guida dell’autovettura che aveva messo al sicuro la pistola utilizzata durante l’attacco. Una portavoce del Northern Ireland Office ha detto che la Villiers ha sospeso la licenza di rilascio anticipato di McWilliams “sulla base delle informazioni ricevute, in cui si evidenziava l’infrazione delle condizioni di rilascio, compresa la condizione secondo cui non dovrebbe essere un pericolo per la popolazione”.

“Il caso del signor McWilliam sarà ora revisionato dai Commissari indipendenti che determineranno se revocare o restituire la sua licenza”, ha affermato. “La priorità del Segretario di Stato è la sicurezza del popolo dell’Irlanda del Nord. Il governo non esiterà a utilizzare tutti i poteri a sua disposizione ai sensi della legge per contrastare la minaccia terroristica residua”.

Si ringrazia Connla Young, The Irish News