Statua UDR | UDR memorialL’enorme statua di bronzo di un soldato che sarà eretta prossimamente nel centro di Lisburn ha sollevato molte controversie, dopo che i nazionalisti l’hanno definita “offensiva”.

La scultura – un memoriale alto 6 metri in ricordo dei soldati dell’Ulster Defence Regiment (UDR) – è stato profondamente criticato perché insensibile e intimidatorio per la popolazione nazionalista della città, con il risultato che i cattolici potrebbero evitare di andare a far compere nel centro cittadino.

La grande statua bronzea raffigura un soldato uomo dell’UDR, che tiene un fucile in una mano mentre l’altra è alzata nel segno di “alt”, ed una soldatessa, o “Greenfinch”, che ha un sistema radiotrasmittente.

La posizione vigorosa degli ufficiali ha ulteriormente irritato i nazionalisti. Alcuni hanno affermato che tutto ricorda dei giorni più bui dei Troubles.

Durante il suo servizio, l’UDR ha rapidamente guadagnato la reputazione di essere un gruppo solidale con i lealisti. E’ stato accusato di collusione e di un certo numero dei suoi membri sono stati implicati nell’omicidio di cattolici.

La statua è stata realizzata dallo scultore di Whiteabbey John Sherlock, e verrà eretto in primavera in Market Square.

E’ stato commissionato dall’UDR Memorial Trustcome un “tributo molto consistente per tutti coloro che hanno servito” nel Reggimento.

La scultura è descritta come una “scala” eroica”, e sarà costruita su un basamento di granito di Mourne. Dopo due anni di lavorazione, il 90% della statua è completo e presto potrà fare il viaggio da Edimburgo, dove è in lavorazione, a Lisburn.

Ma ha provocato polemiche perché sarà installata in una posizione di rilievo su un terreno di proprietà comunale.

Paul Butler, parlamentare dello Sinn Fein, ha detto che la statua farà sentire i nazionalisti non benvenuti in città.

“Per un Consiglio (comunale) facilitare questo sulla propria terra è totalmente sbagliato, perché un Consiglio dovrebbe essere un’istituzione neutrale, condivisa da entrambe le comunità, così non dovrebbero essere associati a cose come una statua per l’UDR”, ha affermato.

“I cattolici vedranno questo monumento come offensivo ed intimidatorio, come la ricompensa per un reggimento che è stato implicato fino al collo nelle uccisioni settarie dei nazionalisti.

“Se l’UDR Memorial Trust vuole erigere una statua per ricordare i loro ufficiali, penso che sia abbastanza giusto, ma la devono mettere nelle loro caserme o negli uffici – il Consiglio non dovrebbe facilitare questo”.

Il rappresentante per Lagan Valley ha detto che c’è “la rabbia” tra i nazionalisti in città riguardo alla decisione presa nel novembre 2005 di mettere la statua su un terreno del Consiglio.

“E’ stato abbastanza difficile incoraggiare le persone della comunità cattolica a fare acquisti a Lisburn, ma cose come questa non faranno nulla per aiutare”, ha proseguito.

“Erigere una statua simile al centro di Lisburn fa arrivare il messaggio che non sei il benvenuto”.

Ha detto che in tempo di pace, mentre l’Irlanda del Nord sta cercando di allontanarsi dal suo passato violento, erigere la statua di un uomo che tiene una pistola è inadeguato e invia un “brivido” alla comunità nazionalista.

Una dichiarazione del Lisburn City Council riferisce di aver formalmente accettato una richiesta proveniente dalla Regimental Association di erigere un monumento nazionale nel centro della città nel novembre 2005.

Ha detto che il piano “è stato oggetto di una valutazione di impatto paritario”.