Il novo leader dell’Orange Order intende trovare una soluzione per la gestione delle parate controverse nel Nord, ma non vuole parlare né con la Commissione Parate, né con lo Sinn Fein e neppure con i gruppi di residenti

Edward Stevenson, Grand Master Orange OrderAlex Maskey, parlamentare dello Sinn Fein, si appella al neo-eletto Grand Master Edward Stevenson, affinché non ripeta le politiche negative e fallimentari del suo predecessore, Robert Saulters.

Ma mercoledì sera il nuovo leader orangista sembra determinato a seguire lo stesso percorso, anche se ha dichiarato la propria intenzione di trovare una soluzione. Ha detto Stevenson:

La dirigenza può essere stata modificata ma la politica della Grand Lodge è sempre la stessa e questo perché si tratta di una buona politica.

Non ci faremo coinvolgere in alcun modo dalla Parades Commission o dagli altri due gruppi (Sinn Fein o gruppi di residenti).

Molte persone parlano di ottenere una società eguale ma deve essere uguale per tutti e questo significa che altri devono iniziare a tollerare anche noi.

Lo Sinn Fein resta disponibile ad incontrare la dirigenza dell’Orange Order.