Un prossimo ministero della Giustizia per il Nordirlanda sarà sciolto nel 2012 se l’Assemblea non chiarisce come emanare le proprie leggi e insediare il ministro, ha riferito un funzionario di Stormont

StormontE’ passata a Westminster la legge per consentire il trasferimento delle competenze sulla sicurezza per la regione non ha una posizione di ripiego per mantenere funzionante il ministero, qualora i politici locali non riescano a raggiungere un accordo sul processo di nomina dopo il termine di una procedura di accordo, secondo quanto riferito da Tony Cavanagh dell’Office of First Minister and Deputy First Minister (Ufficio del Primo Ministro e del Vice Primo Ministro).

Quando e se le responsabilità saranno trasferite a Stormont, il DUP e lo Sinn Fein hanno acconsentito ad una sistemazione temporanea per selezionare il nuovo Ministro della Giustizia.

Entrambi i partiti hanno optato per non nominare uno dei loro candidati e hanno insistito che chiunque prenda il posto di ministro dovrà avere il sostegno di entrambe le comunità all’interno dell’Assemblea.

Questo lascia l’Alliance Party come il partito che esprimerà il primo ministro della Giustizia.

Comunque, questo processo di nomina cesserà a maggio 2012.

Cavanagh ha detto ai membri del comitato di scrutinio dell’OFMDFM che se l’Assemblea non raggiunge un accordo sulla procedura da seguire dopo tale data, allora il ministero cesserà di esistere.

“Il dipartimento di Giustizia si dissolve il giorno 1 maggio 2012, a meno che l’Assemblea estenda il processo che è stato istituito o abbia prodotto una legge per un nuovo metodo di nomina del ministro”, ha riferito.

Il funzionario stava rispondendo ad una domanda posta dal membro del comitato Alex Attwood (SDLP) che ha chiesto quale fosse la posizione qualora nessuna procedura di nomina fosse implementata.

“Così capite che nel 2012 – se ci sarà il trasferimento dei poteri prima di quella data – se non ci sarà un accordo su un altro metodo per andare avanti non ci sarà più alcun ministero della Giustizia?” ha chiesto Cavanagh.

“Il ministero si dissolverà”, ha ribadito il funzionario. “Questo è scritto nella legge di Westminster”.

Cavanagh ha detto che c’è una supposizione secondo cui l’Assemblea arriverà ad un metodo entro tale data.

Attwood controbatte osservando che presumere eventi non è il metodo per creare leggi.

“I legislatori parlamentari non progettano leggi sulla base della speranza di quello che accadrà nel 2012”, osserva.

Il rappresentante dello SDLP ha detto di essere sicuro dell’esistenza di qualche forma di legislazione “nascosta” tra le pieghe della legge e ha chiesto al funzionario di chiarire la posizione.

L’Assemblea è attesa al dibattito della propria versione della legislazione di Westminster nelle prossime settimane.

Le leggi forniranno l’impianto legale per dar luogo al trasferimento dei poteri quando il primo ministro ed il suo vice sceglieranno una data.

Mentre ci sono ancora rilevanti questioni riguardo alla copertura finanziaria del Tesoro (Treasury, il ministero delle finanze britannico) per accompagnare tale mossa, si ritiene che i poteri saranno trasferiti nei prossimi sei mesi.