Foto da Press Association

Foto da Press Association

Per la prima volta la Psni ha utilizzato il Taser in Nordirlanda.

Sabato 16 agosto, intorno alle 3 del mattino, la polizia è stata chiamata nel quartiere di Galliagh, a Derry, per sedare un incidente domestico.

Un uomo di 37 anni, infatti, si era chiuso all’interno dell’abitazione insieme ai suoi due giovani figli.

Nel corso dell’operazione, intorno alle 6.50, un poliziotto ha estratto la pistola elettrica e ha colpito l’uomo, in quello che un portavoce della polizia ha descritto come “una opzione appropriata e proporzionata per concludere in sicurezza l’intervento”.

L’uomo è stato arrestato e trattenuto mentre i due figli sono stati dati in custodia ad un parente.

L’Ombudsman è stato prontamente avvisato dell’uso del Taser e cercherà di valutare se l’utilizzo è stato in accordo con i protocolli della polizia.

La polizia nordirlandese ha acquistato 12 Taser a gennaio. La potenza scaricata dagli elettrodi del Taser, sparati dalla pistola e collegati con fili elettrici, è pari a 50.000 volt.

Molti membri del Policing Board ed alcuni gruppi per i diritti umani avevano contestato l’acquisto di Taser ed il conseguete addestramento di agenti di polizia, anche perché non erano state effettuate approfondite immagini riguardo alla loro supposta sicurezza.