Nuove violenze sono scoppiate a Lurgan, per la terza sera consecutiva

Lurgan riots | Disordini a LurganSabato sera la polizia ha chiesto alla popolazione di evitare la zona di Lake Street, a Lurgan, e di Monbrief a Craigavon.

Disordini sono esplosi nella zona nelle sere di giovedì e venerdì, quando uomini armati sono stati visti per le strade e alcuni veicoli sono stati sequestrati.

Le proteste sono iniziate dopo la condanna, avvenuta giovedì, di tre uomini, accusati di possesso di una bomba di mortaio.

La Northern Irish Rail ha bloccato la linea ferroviaria tra Lisburn e Portadown, mentre i passeggeri tra Belfast e Dublino hanno subito ulteriori problemi.

I passeggeri sono stati trasferiti a bordo di pullman tra Drogheda e Belfast.

La Northern Irish Rail dice di non poter prevedere quando la linea verrà riaperta.

Circa trenta giovani sono stati coinvolti nei disordini di venerdì. Sono stati notati anche uomini armati.

Giovedì sera uomini a volto coperto sono stati visti sulla scena dei disordini scoppiati nel quartiere di Kilwilkie, dove è stata trovata la replica di un’arma.

Più di cinque veicoli sono stati sequestrati e incendiati a Lurgan.

Stesse scena a Craigavon, dove un camion è stato dato alle fiamme.

“Ci sono quelli che ovviamente desiderano proseguire con le violenze di ieri”, ha detto a Utv la parlamentare dello SDLP, Dolores Kelly.

“Sono stati frustrati la scorsa notte. La polizia non è caduta in trappola e quindi non hanno potuto utilizzare le bottiglie incendiarie e gli altri oggetti che avevano raccolto, così la gente avrebbe evitato la zona.

“C’è sempre il rischio che la violenza possa aumentare e divenire qualcosa di grave, e spero che il buon senso prevalga e la gente non si faccia tirare in mezzo. Chiedo a coloro che hanno influenza sulla gente, di esercitarla”.