Un altro consigliere del Democratic Unionist Party ha scelto di lasciare il partito – il terzo in 24 ore

Jim KirkpatrickL’ex High Sheriff di Belfast, Jim Kirkpatrick, ha lasciato il partito di Robinson per accasarsi all’Ulster Unionist Party, accusando i membri più autorevoli del DUP di tenere più alla costruzione di una dinastia e ai rimborsi spese che ai loro elettori.

Ha anche accusato il presidente del partito, Peter Robinson, di aver fallito con l’economia nordirlandese, colpita dalla recessione.

Il cambiamento giunge a 48 ore dalle elezioni europee e ad un giorno dall’annuncio di altri due consiglieri che hanno deciso di lasciare il DUP.

Il rappresentante di Dungannon, Harry Greenaway, è entrato anch’egli nell’UUP mentre la consigliera di Ballymena, Deirdre Nelson, è passata tra i Conservative.

Non è la prima volta che Kirkpatrick cambia schieramento politico, essendo già stato politico dell’UUP in mezzo a due periodi nelle fila del DUP.

Dinastia

Il noto uomo d’affari ha detto di aver deciso di lasciare dopo una discussione con il primo ministro riguardo l’economia.

“Sono venuto via con la netta impressione che a lui non interessi o non comprenda la natura e la dimensione dei problemi con cui devono confrontarsi le aziende manifatturiere e le piccole imprese in tutto il Nordirlanda”, ha raccontato.

“C’è urgente bisogno di una strategia economica innovativa per il Nordirlanda e non credo che il DUP abbia tale strategia”.

Ha aggiunto: “Credo che il DUP abbia perso contatto con quello che una volta era il suo zoccolo duro, in particolare nei quartieri e nelle aree rurali.

“La gerarchia del partito sembra più incentrata sulla costruzione di una dinastia e sui rimborsi elettorali piuttosto che sull’affrontare il problema socio-economico”, prosegue Kirkpatrick.

Camaleonte

L’ex collega di partito sui banchi del DUP nel consiglio di Belfast, Robin Newton, ha detto: “Jim è un camaleonte politico.

“Nello spazio di pochi anni è stato membro dell’Ulster Unionist Party diverse volte mentre in mezzo ha flirtato con altri partiti. Questo continuo salto politico è ridicolo”.

Newton chiede il motivo per cui Kirkpatrick ha sostenuto il candidato del DUP durante la votazione per l’elezione del nuovo sindaco di Belfast.

“Jim ha partecipato all’incontro del Gruppo DUP la scorsa sera e non ha espresso problemi di alcun genere con la direzione intrapresa dal partito”, prosegue Newton.

“Infatti, ha fatto tranquillamente il contrario. Alla riunione del consiglio ha votato per un candidato a sindaco espressione del DUP e contro a quello presentato dall’Ulster Unionist Party”, conclude il politico unionista.

Kirkpatrick ha deciso di appoggiare il candidato alle elezioni europee Jim Nicholson – che si presenta con una lista comune tra UUP e Conservative.

Nel frattempo, anche l’ex consigliere DUP per Limavady, Leslie Cubitt, ha deciso di appoggiare Nicholson.