Per il leader unionista è tempo che la Repubblica d’Irlanda entri nuovamente nel Commonwealth. La proposta durante uno speciale dibattito a Stormont, per celebrare il Giubileo di Diamante per i 60 anni di regno di Elisabetta II

Regina Elisabetta II | Queen Elizabeth IIElliott, numero uno dell’Ulster Unionist Party, ha parlato della visita della Regina nella Repubblica dello scorso anno, in cui ha deposto una corona nel Giardino della Memoria, come di un momento fondamentale nelle relazioni anglo-irlandesi.

La visita ha suggerito una nuova relazione tra i due stati che sono “così vicini geograficamente ma sono a volte molto divisi in altre circostanze”.

“Questo potrebbe incoraggiare la Repubblica d’Irlanda a pensare alla possibilità di ritornare di nuovo nel Commonwealth“, ha spiegato Elliott ai parlamentari.

Era la prima visita in Irlanda di un regnante britannico sin dal 1922 ed il primo ministro nordirlandese Peter Robinson, che ha preparato la mozione, ha riconosciuto i servizi della Regina durante i 60 anni di regno.

“Sono convinto che chiunque il Irlanda del Nord rispetterà l’importante ruolo svolto da Sua Maestà la Regina in questo significativo lasso di tempo.

“Ha portato saggezza in situazioni difficili, sempre pronta a dare consigli a chi aveva ricevuto in udienza”, ha affermato.

Sebbene alcuni parlamentari dello Sinn Féin hanno assistito alla mozione, sono stati gli unici a non partecipare. Un silenzio descritto dal leader del TUV Jim Allister come “insensibile e grezzo”.

Il leader dell’SDLP, Alasdair McDonnell, ha aggiunto: “Dobbiamo tutti riconoscere che l’immagine di noi stessi e del nostro futuro cambia nel tempo e speriamo e riteniamo che sia per migliorarsi.

“La visita della Regina Elisabetta II a Dublino ed il lavoro della presidentessa McAleese è stato un altro importante passo avanti nel processo di riconciliazione tra le genti di queste isole”, ha chiosato McDonnell.

La Repubblica d’Irlanda ha lasciato il Commonwealth nel 1949 e da allora ha cercato di allinearsi all’Europa, entrando nel Mercato Comunitario con lo scopo di ridurre la dipendenza della nazione dalla Gran Bretagna. Il Regno Unito è ancora il principale partner commerciale della Repubblica.

La Regina dovrebbe visitare l’Irlanda del Nord nel corso dell’estate 2012, come parte delle celebrazioni per il Giubileo.