Il killer lealista ha perso la battaglia legale contro la decisione di sospendere la sua licenza di rilascio antipipato

Torrens KnightTorrens Knight aveva ricevuto 12 ergastoli per il suo ruolo nel massacro di Greysteel e per l’omicidio di 4 lavoratori cattolici.

Il suo rilascio è stato sospeso dopo che era stato trovato colpevole per l’aggressione contro due donne in un bar di Coleraine a maggio 2008.

Knight stava cercando di ottenere la revisione della decisione del Segretario di Stato Shaun Woodward, che lo rimandava di nuovo in carcere.

Venerdì un giudice dell’Alta Corte ha rifiutato di compiere tale revisione, dopo aver respinto tutte le istanza sulle quali la richiesta era basata.

Il giudice Treacy ha detto: “Se il Segretario di Stato non avesse sospeso la licenza del richiedente dopo la condanna per gravi reati violenti avrebbe certamente attirato lamentele e minato la fiducia della popolazione”.

Knight fu condannato a quattro mesi di prigione lo scorso dicembre per aggressione e comportamento disordinato.

Sebbene gli fosse garantito il rilascio su cauzione, fu trattenuto in carcere per la sospensione della licenza.

Rischio per gli altri

Woodward ordinò di trattenerlo in carcere a causa della nuova condanna e la determinazione che Knight era un rischio per la sicurezza degli altri.

Torrens Knight fu trovato colpevole della partecipazione nell’attacco contro il bar Rising Sun a Greeysteel, Derry, durante la sera di Halloween 1993.

Otto persone furono colpite a morte quando i lealisti iniziarono a sparare all’interno del locale.

Fu condannato anche per l’assassinio di 4 muratori cattolici a Castlerock, sempre nel 1993.

Knight fu rilasciato su licenza nel luglio 2000, come previsto dal Good Friday Agreement.

Tale sospensione, secondo i suoi avvocati, è un’infrazione al suo diritto di libertà e che non doveva essere presa fino alla conclusione dell’appello contro la condanna per aggressione.

Era stato ricordato come i Sentence Review Commissioners (le persone preposte alla revisione delle sentenze) non hanno ancora stabilito se revocare la licenza.

Il suo avvocato ha detto in aula che da quando era stato rilasciato, Knight “aveva voltato pagina” e si era dissociato da quanto fatto in precedenza.

Ma il giudice Treacy ha respinto gli argomenti basandosi sulla legge applicabile, presunte incoerenze e irragionevolezza.

Ha affermato il giudice: “Dal mio punto di vista la decisione del Segretario di Stato secondo cui queste condanne indicano che il richiedente ha infranto le condizioni della sua rilascio, ossia di non diventare un pericolo per la popolazione, è incontestabile.

“Se egli sia o no un pericolo per la gente sarà determinato dalla Sentence Review Commissioners nell’esercizio delle proprie competenze in base alla legge del 1998″.

Ha aggiunto che, a condizione che il Segretario di Stato agisca razionalmente ed in buona fede, la sua decisione è inattaccabile.

“E’ impossibile sostenere addirittura che la convinzione del Segretario di Stato, secondo cui il richiedente ha infranto le condizioni della sua licenza, sia irrazionale”.