Brown, Robinson, McGuinnessGordon Brown presenterà a inizio settembre la copertura finanziaria per i passi finali della devolution che potrà permettere il trasferimento dei poteri di sicurezza e giustizia entro la fine dell’anno.

Nei colloqui a Downing Street con Peter Robinson e Martin McGuinness avvenuti ieri sera, il primo ministro Brown ha preso un impegno di presentare i conti entro due mesi.

Ciò, comunque, non significa che ogni proposta sul tavolo venga considerata accettabile, hanno fatto notare il primo ministro nordirlandese ed il suo vice.

Durante il periodo estivo verranno fatti tentativi per mettere a punto il dettagliato piano finanziario necessario per completare il passaggio. I progressi adesso dipendono “dall’entusiasmo” del Ministro del Tesoro nella presentazione dei giusti numeri, insiste Robinson.

“Il primo ministro ha acconsentito al processo che inizierà a lavorare sulle cifre”, ha detto.

“Negli ultimi mesi abbiamo lavorato per identificare dove sono le aree di pressione su polizia e giustizia, cercando di quantificare l’entità dei fondi necessari.

“Quello è un lavoro che i funzionari porteranno avanti nelle prossime settimane. Ad inizio settembre speriamo di avere un incontro finale con il primo ministro per risolvere le importanti questioni finanziarie.

“L’estensione dei fondi dipende in larga parte dall’entusiasmo del Ministero del Tesoro per incontrare ciò che sappiamo sono inevitabili pressioni su polizia e giustizia”.

Robinson ha insistito con la necessità di tenere una consultazione per assicurarsi la presenza di fiducia da parte della comunità prima di qualsiasi trasferimento di poteri. I documenti stabiliranno esattamente quale impatto il trasferimento dovrà avere.

Sebbene siano stati fatti progressi, il DUP ritiene che il completamento del processo entro fine anno sia leggermente ottimistico. Ma lo Sinn Fein afferma che i negoziati con Downing Street stanno giungendo ad un “punto cruciale”.

McGuinness ha affermato: “E’ giusto dire che abbiamo avuto una discussione molto diretta ma credo che Gordon Brown sia conscio dell’urgenza di farlo.

“Abbiamo chiarito che le questioni sul finanziamento della difficile eredità devono essere risolte con urgenza. Non vedo alcuna ragione, data la buona volontà delle parti, per cui i poteri di ordine pubblico e giustizia non possano essere trasferiti nel corso di quest’anno e credo che sarebbe uno sviluppo ben accetto per tutta la gente del nord dell’Irlanda.

“Stiamo giungendo al punto cruciale per conoscere come il governo britannico finanzierà questi trasferimenti”.