Gli investigatori della Garda hanno fermato tre uomini sospettati di essere coinvolti nell’attività repubblicana, dopo un’incursione vicino al confine

Una pistola è stata sequestrata durante la perquisizione di una casa a Belturbet, nella Contea di Cavan, nella Repubblica d’Irlanda.

Fonti della Garda riferiscono che l’operazione non è collegata all’attacco contro il poliziotto cattolico.

Dei tre uomini, di 38, 39 e 44 anni, due sono fratelli di Lurgan ed uno viene dalla Contea di Tyrone.

Vengono interrogati per la presunta appartenenza ad un’organizzazione illegale.

Si ritiene abbiano vissuto a Belturbet per alcuni mesi.

Uno viene trattenuto presso la stazione di polizia di Ballyconnell mentre gli altri due si trovano nella stazione della Garda a Cavan, in base alla Sezione 30 della Offences Against the State Act (Legge per i Reati contro lo Stato).

“Questi arresti non sono in alcun modo legati all’attacco di Randalstown”, ha ribadito la fonte della Garda.