Lá NuaLa Corte di Appello di Belfast ha respinto l’azione legale per far decadere il divieto vecchio di 270 anni sull’utilizzo del gaelico nei procedimenti giudiziari in Irlanda del Nord.

Caoimhin Mac Giolla Cathain ha presentato ricorso contro il respingimento di un’azionelegale intrapresa dopo essere stato informato che la sua domanda in gaelico per una licenza di vendita di bevande non poteva essere presa in considerazione.

Il giudice ha stabilito che dare alle persone il diritto di convertire i moduli legali dall’inglese in un linguaggio non compreso dalla grande maggioranza dei destinatari potrebbe frustrare gli interessi della giustizia.

Dopo la decisione, gli attivisti hanno chiesto l’introduzione dell’Irish Language Act (Legge sulla lingua gaelica) nel Nord.

La portavoce Janet Muller ha detto che c’è chiaramente un grave problema con una legge che impedisce l’utilizzo della lingua originaria dell’Irlanda nei tribunali di una parte dell’isola.