Twaddell Avenue, North Belfast

Il costo per la gestione dell’ordine pubblico al campo lealista di Twaddell Avenue ha toccato la cifra di 18,5 milioni di sterline – praticamente 24.000 sterline al giorno

Nel 2013 i lealisti hanno eretto il campo “permanente” dopo che ad una parata dell’Orange Order era stato vietato l’accesso ad Ardoyne mentre ritornavano dalle manifestazioni per il 12 luglio.

Dopo il blocco alla parata imposto dalla PSNI, a seguito della decisione della Commissione Parate, esplosero diffuse violenze e decine di poliziotti restarono feriti.

Da allora i lealisti hanno mantenuto una presenza nella zona di interfaccia.

Il campo di Twaddell Avenue consiste in una roulotte, un piccolo container ed alcuni gabinetti – ma le sporadiche violenze scaturite nell’area hanno richiesto la presenza delle forze dell’ordine a partire da agosto 2013.

Rispondendo ad una richiesta stipulata in base alla Freedom of Information (FOI) (Libertà di Informazione, Ndt), la PSNI ha rivelato che 5,7 milioni di sterline sono il costo del personale intervenuto mentre 12,8 milioni di sterline sono la spesa per gli straordinari e per i contributi assicurativi.

Quindi ogni giorno il campo lealista di Twaddell Avenue costa 23.984 sterline.

Il costo giornaliero di straordinari e contributi assicurativi è pari a 16.588 sterline mentre le spese per il personale di servizio si fermano a 7.396 sterline.

Le cifre rilasciate coprono un lasso di tempo di 772 giorni, dal 20 agosto 2013 fino al 30 settembre 2015.

Ad oggi il campo lealista è stato controllato dalla PSNI per oltre 863 giorni.

A giugno il ministro della Giustizia David Ford aveva detto che il costo massimo della gestione dell’ordine pubblico a Twaddell è stato di quasi 1 milione di sterline al mese.

Secondo Ford quei soldi sarebbero serviti maggiormente per l’ordine pubblico all’interno delle comunità anziché spenderlo per tenere sotto controllo il campo lealista di Twaddell.

Aveva spiegato David Ford: “Tutto questo denaro speso per gli straordinari, che creano pressione sugli agenti della polizia e sul budget della PSNI, potevano essere destinati per spostare gli agenti in altri compiti, tra cui la lotta quotidiana contro il crimine e nella rassicurazione delle circoscrizioni elettorali, come mi viene chiesto frequentamente dai membri (dell’Assemblea, Ndt)”.