Esclusivo: padre e figlio sono stati sfrattati dalle loro case a West Belfast dai paramilitari dell’UDA in uno scontro collegato a un tentato omicidio

Il Belfast Daily può rivelare che i due uomini sono stati fatti allontanare dalle loro case nella sera di domenica (23 dicembre, Ndt) nel corso della faida interna alla brigata West Belfast.

Alcune ore prima un gruppo di lealisti dell’UDA avevano infranto le finestre di tre abitazioni, tuttavia la PSNI afferma di non aver ancora stabilito un movente.

La polizia era stata allertate nel timore di un ulteriore spargimento di sangue, dopo che un uomo era stato accoltellato sabato notte nella zona di Shankill.

Dee Coleman è stato sottoposto immediatamente ad un intervento chirurgico al Royal Victoria Hospital di Belfast per una grave ferita da arma da taglio.

Ora si trova in condizioni stabili in ospedale, ma secondo l’intelligence della polizia alcuni lealisti di West Belfast potrebbero cercare di vendicare il tentato omicidio.

Secondo fonti lealiste l’attacco sarebbe avvenuto dopo che Coleman si era battuto con due lealisti.

“Dee è un uomo duro e ha battuto Darryl Ritiche e Daniel Austen insieme.

“Poi sabato notte è stato accoltellato da un veterano dell’UDA”.

L’attacco, avvenuto intorno alle 19:40, ha scatenato una serie di attacchi vendicativi nella zona di Shankill Road a West Belfast.

In un attacco una macchina appartenente al brigadiere UDA di West Belfast, Matt Kincaid, è stata rovinata.

Dopo l’accoltellamento, un ventinovenne è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Tuttavia, dopo diverse ore di interrogatorio, l’indagato è stato rilasciato senza accuse.

Una fonte lealista ha detto: “L’accoltellamento non è stato fatto dal ragazzo arrestato.

“L’attacco è stato condotto da un veterano dell’UDA. La polizia dovrebbe arrestarlo per questo attacco”.

Domenica sera, le finestre di alcune case sono state distrutte. La fonte lealista ha affermato che l’attacco è direttamente collegato all’accoltellamento.

La fonte ha aggiunto: “Se la polizia non mette un freno a tutto questo, qualcuno potrebbe essere assassinato.

“La gente non vuole questi avvenimenti nel periodo natalizio. CHi ha sale in zucca dovrebbe intervenire prima di ritrovarci tutti a seguire una bara proprio nel periodo di Natale”.
UDA - UFF, West Belfast