Rabbia esplode dopo la comparsa di un poster di reclutamento di UDA nella Contea di Tyrone

L’annuncio è stato incollato ad un segnale stradale vicino a Victoria Bridge, tra Sion Mills e Newtownstewart.

Sul cartello si legge: “Il tuo paese ha bisogno di te”. Il titolo riporta: “Chiediti questo: quando la battaglia è vinta, sarò in grado di essere contato con i vincitori?

“Assicurati che la risposta sia sì! Entra nell’unità locale dell’UDA. IL tuo paese ha bisogno di te”.

Il poster è stato condannato dai politici unionisti e nazionalisti. Il consigliere del DUP Allan Bresland, che vive nella zona, si è detto sorpreso della presenza del manifesto, aggiungendo che non riflette in alcun modo la comunità locale.

“Non ho mai saputo che ci fosse l’UDA nella zona” ha affermato. “Penso che questo manifesto sia stato attaccato da qualcuno che non è di questa zona ma cerca solo di provocare conflitti. Questa è una zona rurale molto tranquilla, con residenti misti. Nessuno vuole questo”.

Bresland ha aggiunto: “Non c’è per nulla bisogno di questo. Abbiamo un buon ordine pubblico, con una forza di polizia che tiene il paese al sicuro. Condanno questo poster. È illegale e non richiesto”.

Mary Garrity, SDLP, ha detto: “Non è qualcosa di ben accolto dalla comunità. Questo proviene da una minoranza che cerca di sollevare tensioni. Non penso neppure per un momento che questo possa avere sostegno”.

E il consigliere dello Sinn Féin Brian McMahon dice che il manifesto non fa nulla per le relazioni tra le comunità.

“Si tratta si un piccolo gruppo di persone che tengono un irragionevole comportamento”, ha affermato.

“Sono sicuro che la stragrande maggioranza della comunità protestante non vuole che questo sia fatto in loro nome. Non c’è alcuna giustificazione e non fa nulla per le relazioni comunitarie”.

Il manifesto appeso nella Contea di Tyrone giunge dopo una serie di incidenti simili avvenuti nella zona. Due settimane fa la scritta”UDA” è stata dipinta su un cartello nel cimitero di Omagh, insieme alla sigla “QS” che riprende lo slogan del gruppo paramilitare lealista “Quis Separabit”.

Le scritte sono state rimosse dal consiglio comunale.

Anche un cartello a Plumbridge è stato sporcato con le lettere “UDA”.

Molto clamore ha fatto a Dungannon la comparsa di uno striscione con il leader della LVF Billy Wright.

Insieme all’immagine di “King Rat” c’era una delle sue terribili citazioni: “Coppagh è stata l’azione migliore”, riferendosi all’omicidio di quattro persone avvenuto nella cittadina il 3 marzo 1991 eseguito dalla UVF. Wright fu espulso dalla UVF nel 1996 dopo che la sua unità infranse il cessate-il-fuoco e lui fondò il gruppo paramilitare della LVF (Loyalist Volunteer Force). Nel 1997 Billy Wright fu ucciso dai prigionieri dell’INLA nel carcere di Longh Kesh.

Nonostante la condanna proveniente da tutta la comunità, lo striscione di Wright è rimasto al suo posto, con la PSNI che afferma di cercare una soluzione insieme alla comunità.