Bomba ad Hyde Park, Londra, 1982

Un irlandese della Contea di Donegal è stato accusato per la morte di quattro soldati britannici avvenuta nel 1982 in seguito allo scoppio di un’autobomba dell’IRA vicino Hyde Park a Londra

John Anthony Downey, 61 anni, è stato arrestato domenica all’aeroporto di Gatwick a Londra.

Scotland Yard ha confermato che l’uomo è accusato di essere il responsabile per l’attacco esplosivo che uccise quattro membri del Royal Household Cavalry.

Al momento dell’esplosione i soldati stavano recandosi a Buckingham Palace.

“Il Metropolitan Police Service sta investigando sulla’esplosione vicino ad Hyde Park a Londra avvenuta il 20 luglio 1982″, ha riferito Sue Hemming, capo della sezione crimini speciali e antiterrorismo all’Crown Prosecution Service (Ufficio indagini preliminari della Corona).

“Abbiamo controllato nuovamente le prove raccolte e abbiamo acconsentito loro di accusare formalmente John Anthony Downey”.

Ha quindi aggiunto: “Downey è stato accusato della morte di Roy John Bright, Dennis Richard Anthony Daly, Simon Andrew Tipper e Geoffrey Vernon Young.

“È stato accusato anche per la volontà di provocare un’esplosione destinata a mettere in pericolo vite umane, in base alla Legge sulle Sostanze Esplosive del 1883”.

Downey dovrebbe comparire questo pomeriggio davanti ai magistrati del tribunale di Westminster.