Ulster Unionist Party - UUPSeguendo dettagliate considerazioni il gruppo parlamentare dell’Ulster Unionist Party ha concluso che, stante questa situazione, non è in grado di sostenere al momento il trasferimento dei poteri di polizia e giustizia.

Negli ultimi tre anni abbiamo parlato delle nostre preoccupazioni sulle materie che riteniamo debbano essere affrontate per raggiungere l’appropriato clima politico per il trasferimento dei poteri su polizia e giustizia all’Assemblea dell’Irlanda del Nord. Queste preoccupazioni comprendono la natura disfunzionale dell’attuale Esecutivo e materie fondamentali tra cui l’Educazione e le parate, su cui una larga fetta della comunità ha vere e genuine preoccupazioni.

Sir Reg Empey ha detto: “All’inizio di questo processo, avevamo sottolineato come nessun negoziato sarebbe dovuto svolgersi sotto costrizione e doveva essere inclusivo (con tutti i partiti). Sfortunatamente queste condizioni non sono state accettate.

L’Ulster Unionist Party ha messo sul tavolo proposte per migliorare i lavori dell’Esecutivo e una serie di altre questioni.

Resta nostra opinione che l’Esecutivo deve essere capace di esercitare i suoi poteri esistenti prima del trasferimento di materie importanti come la polizia e la giustizia.

E’ sempre stato chiaro ce la dirigenza del DUP ha i voti necessari a disposizione nel suo gruppo di parlamentari per portare avanti l’accordo negoziato con lo Sinn Fein.

Nei prossimi giorni continueremo a monitorare il progresso nelle questioni contenute nel nostro documento. L’Ulster Unionist Party resta impegnato nella devolution e nella fornitura di un governo forte, stabile ed efficace per tutta la popolazione dell’Irlanda del Nord”.

L’esecutivo del nostro partito si incontrerà lunedì per ascoltare un rapporto del leader e prendere una decisione finale.