Protesta IRSP a Maghaberry

La sera del 31 dicembre membri della sezione Belfast dell’Irish Republican Socialist Party hanno tenuto una veglia di protesta davanti alla prigione di Maghaberry

L’Irish Republican Socialist Party di Belfast ha tenuto una veglia di protesta per evidenziare la condizione dei prigionieri politici nel campo di concentramento di Maghaberry.

I prigionieri repubblicani a Maghaberry stanno subendo attualmente le condizioni di vita draconiane che mirano a infrangere il loro spirito. Questa tattica è stata utilizzata da diverse istituzioni britanniche nel Nord nel corso della storia. La Gran Bretagna ritiene i prigionieri politici il punto più debole dei movimenti antimperialisti e usa quindi le prigioni come camere di tortura. È per questo che all’esterno dobbiamo costruire un fronte antimperialista ampio a sostegno dei prigionieri. Vari gruppi repubblicani e socialisti hanno un fronte comune – la convinzione che l’accordo di agosto 2010 dovrebbe essere pienamente attuato senza indugio ed il trattamento selvaggio dei prigionieri politici a Maghaberry dovrebbe terminare con effetto immediato.

L’IRSP ritiene che i media siano stati deliberatamente incaricati dal governo britannico per forire una scarsa copertura delle varie proteste che hanno avuto luogo sia all’interno che all’esterno Maghaberry. Margaret Thatcher utilizzò questa politica negli anni ’80, progettandola per “affamare i terroristi dell’ossigeno derivante dalla pubblicità”. Bene proprio come gli uomini e le donne della lotta del 1980-81 non erano terroristi, non sono prigionieri politici oggi. L’ovvio blackout dei media è fatto per isolare i detenuti e per danneggiare le possibilità di unità su questo tema tra i sostenitori all’esterno. Invitiamo la gente della classe operaia di Belfast, qualunque sia il vostro credo politico, a sostenere i prigionieri politici.

Si tratta di un semplice punto di principio. Se tu appoggiavi i prigionieri politici nel 1980-81 allora dovresti farlo anche adesso. Qualsiasi opinione contraria sarebbe nudo settarismo politico. La scelta è semplice:

Stai con il Ministro della Giustizia David Ford e la sua camera di tortura? O stai con le persone della classe operaia irlandese imprigionate per le loro convinzioni politiche?

L’IRSP in tutta Irlanda non permetterà che prosegua il silenzio dei media sulle condizioni disumane a Maghaberry. L’IRSP crede anche che alle organizzazioni per i diritti umani come Amnesty International dovrebbe essere consentito di entrare a Maghaberry per fare una valutazione indipendente sulle condizioni esistenti. Noi pensiamo che la comunità internazionale sarebbe scioccata nel sentire notizie sul governo britannico (che è sempre pronto a criticare la situazione dei diritti umani negli altri paesi) e sulle sue barbare prigioni di regime.

L’IRSP è sempre stata in prima linea nel sostenere i prigionieri politici in tutta la nostra storia e continueremo a organizzare proteste a sostegno dei prigionieri anche il prossimo anno. Siamo certi che voi, popolo della classe operaia di Belfast, verrete a sostenere i prigionieri politici di Maghaberry nel 2012.