Vernice contro il memoriale del McGurks Bar | © Pacemaker

La polizia sta indagando sul lancio di vernice contro il memoriale a ricordo delle vittime dell’esplosione al McGurk’s Bar del 1971

La polizia sta trattando l’attacco in North Queen Street come crimine d’odio.

Il memoriale è situato a North Belfast, dove 15 persone morirono e 17 rimasero ferite quando una bomba lasciata all’interno del McGurk’s Bar esplose causando il crollo dell’edificio.

L’attentato fu eseguito dai paramilitari lealisti dell’Ulster Volunteer Force (UVF), ma inizialmente fu presentato dalla Royal Ulster Constabulary (RUC) come un “autogol” dell’IRA.

Robert McClenaghan, il cui nonno settantatreenne Phillip Garry fu la vittima più anziana, ha detto: “Sono quasi in lacrime per aver sentito che il memoriale è stato profanato.

“Il memoriale è un simbolo della nostra campagna.

“I nostri cari hanno perso la vita e poche ore dopo hanno perso la loro reputazione perché falsamente accusati di aver costruito la bomba. È un’ingiustizia cui stiamo cercando di porre rimedio attraverso i mezzi di comunicazioni, i tribunali e l’immaginario pubblico, come appunto il memoriale.

“Stiamo solo cercando di ottenere la verità per i nostri cari e parte di questo è il memoriale.

“Non capisco proprio il motivo di gettarci contro della vernice. È irragionevole e senza senso”.

Anche Ciarán MacAirt, la cui nonna Kathleen Irvine morì in attentato e autore del libro The McGurk’s Bar Bombing: Collusion, Cover-Up and a Campaign for Truth, ha reagito alla notizia su Twitter.

Alban Maginness, parlamentare SDLP di North Belfast, ha parlato di incidente “deplorevole”.

“L’attacco al memoriale è un attacco alla comunità e un insulto alla memoria di coloro che sono stati uccisi e feriti nel 1971” ha detto il politico.

“Vorrei incoraggiare chiunque abbia informazioni su questo attacco a segnalarlo alle autorità. Attacchi di questo genere portano solo dolore alle famiglie e fanno riaffiorare dolorosi ricordi a chi lotta per la giustizia da ben 44 anni”.

Il consigliere Sinn Féin JJ Magee ha condannato i responsabili dell’attacco.

“Questo è un insulto a tutti coloro che sono stati uccisi e feriti nell’attentato al McGurk’s Bar” ha affermato.

“Tutti i monumenti dovrebbero essere trattati con dignità e rispetto e non dovrebbero diventare un bersaglio.

“Vorrei fare appello a chiunque abbia informazioni su questo attacco di comunicarle alla PSNI”.

Un ispettore della PSNI ha lanciato un appello a chiunque abbia informazioni sull’incidente di contattare la stazione di polizia di Tennent Street al numero non di emergenza 101 o di chiamare anonimamente Crimestoppers.