Disordini a Woodvale

I lealisti hanno “distrutto la loro comunità” afferma la polizia, colpendo una casa di riposo e infrangendo i semafori e i marciapiedi, nella terza notte di violenza in Woodvale Road, a North Belfast

I giovani lealisti hanno danneggiato l’ingresso di alcune case su Woodvale Road e hanno lanciato bottiglie e palle da golf direttamente contro gli edifici anziché verso la polizia, perché il loro scopo era quello di provocare danni, secondo quanto affermato dalla polizia.

Hanno distrutto semafori, ammassato rifiuti in mezzo alla strada e danneggiato i marciapiedi all’esterno delle abitazioni della zona di Woodvale.

Un alto ufficiale ha scritto sui social network: “Purtroppo è tardi perché alcuni della mia squadra ed io abbiamo passato l’ultima ora a cercare di ripulire un pochino la zona di Woodvale dopo che i giovani lealisti hanno deciso di provocare disordini, lanciando pietre, bottiglie e molotov contro di noi. Non hanno causato alcun effetto, ma hanno anche danneggiato la loro stessa comunità distruggendo semafori, bruciando pile di immondizia nel mezzo della strada, rovinando i marciapiedi e insozzando l’entrata della casa di residenti anziani.

“Sono anche riusciti a gettare un po’ di bottiglie e di palline da golf direttamente contro le case di persone anziane, mostrando il loro vero scopo. È stato terribile.

“Sono stati acquisiti filmati degli incidenti e seguirà una vasta indagine”.

Disordini a Woodvale | © Kevin Scott-scott

La violenza inizialmente era esplosa lunedì sera, dopo che la polizia aveva bloccato il passaggio di una parata contenziosa ad Ardoyne, North Belfast.

I tumulti sono seguiti alle commemorazioni del 12 luglio, il culmine del calendario delle parate dell’Orange Orde. I cannoni ad acqua sono intervenuti per sedare i tumulti e la polizia ha sparato proiettili di plastica.

I leader di entrambe le comunità sono intervenuti e hanno fatto appello alla calma.