< ![CDATA[-burma.jpg-

Bernardo Cervellera

Il sangue comincia a scorrere in Myanmar, dove l’esercito ha ucciso almeno sei monaci buddisti e ha caricato le folle dei manifestanti con manganelli e facendo fuoco. Il tutto sembra un remake delle violenze dell’88, quando le dimostrazioni a favore della democrazia furono soffocate con la spietata uccisione di almeno 3mila persone e l’arresto di centinaia di attivisti democratici. La comunit