fuocoNew Delhi, 19 settembre Due fanatici indu’ hanno appiccato il fuoco ad una cattedrale cattolica di Jabalpur, nello stato centrale indiano del Madya Pradesh. Ne ha dato notizia la polizia. Le fiamme hanno distrutto l’altare, le statue dei santi e il tappeto della cattedrale di San Pietro e San Paolo, che ha piu’ di 150 anni. Un sacerdote ha raccontato che i due uomini si sono introdotti nella chiesa dopo aver rotto le vetrate del portone di ingresso. Alcune monache che vivono in un monastero adiacente hanno visto le due persone fuggire. L’incendio e’ stato domato dai pompieri in poco tempo. E’ il terzo episodio di violenza contro persone o istituzioni cattoliche nella regione del Madhya Pradesh, meno colpita rispetto alle regioni di Orissa e Karnataka, dove lo scorso fine settimana gli estremisti indu’ hanno bruciato diverse chiese cattoliche. Sedici persone sono state uccise in India dal 23 agosto, giorno in cui scoppiarono le violenze, dopo l’omicidio di un leader indu’, Laxamanananda Saraswadi, che gli estremisti hanno attribuito alla minoranza cristiana della regione di Orissa. (AGI)