attentati in cinaA meno di tre settimane dall’inizio dei Giochi Olimpici di Pechino ci sono state alcune esplosioni a Kunming, nella provincia dello Yunnan, nella Cina sudoccidentale, nei pressi dei una fermata della linea 54.

Il bilancio sarebbe di almeno tre morti e quattordici feriti.

Secondo la polizia di Kunming le esplosioni sono frutto di “un’azione deliberata”.

La prima deflagrazione è avvenuta di buon mattino nel quartiere centrale di Panjiawan.
La seconda a distanza di poco più di un’ora, nelle immediate vicinanze.

Secondo l’agenzia China News Service ci sarebbe stata un’altra esplosione nella località di Minshan.

Una delle vittime è deceduta durante il trasferimento all’ospedale, mentre le altre sono morte sul colpo.

La polizia ha subito istituito posti di blocco in tutta la città per evitare la fuga degli attentatori.

Televisioni e siti Internet hanno diffuso le immagini riprese successivamente alle deflagrazoni: specie il primo bus è stato sventrato dall’onda d’urto, con un enorme squarcio laterale e i vetri ai finestrini che si sono letteralmente disintegrati.