Rialzo in apertura di contrattazioni per l’euro nei confronti del dollaro americano.
Ieri la chiusura è stata fissata dalla Banca Centrale Europea a 1,4213, ma la pubblicazione delle cifre sul mercato immobiliare americano di settembre negli Stati Uniti, oltre a far prevedere un altro ribasso dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve, fa balzare in avanti il cambio della nostra moneta, valutata adesso 1,4235.
La divisa americana si indebolisce anche rispetto allo yen.