hugo chavez

hugo chavez

Tensioni diplomatiche tra Venezuela e Bolivia da una parte e Stati Uniti dall’altra.

Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha deciso di espellere dal paese l’ambasciatore statunitense, come aveva fatto il suo collega boliviano Evo Morales.

“A partire da questo momento, l’ambasciatore yankee a Caracas ha 72 ore di tempo per lasciare il Venezuela”, ha tuonato ieri sera Chavez nel corso di un infuocato comizio a Puetro Cabello, nello stato di Carabobo.

Il presidente Chavez ha avvisato gli Usa che “se il Venezuela sarà aggredito, non ci sarà più petrolio” per gli americani.

evo morales

evo morales

Morales aveva espulso mercoledì l’ambasciatore americano a La Paz, con l’accusa di fomentare le proteste popolari e di appoggiare le aspirazioni separatiste di alcune regioni della Bolivia attraverso i finanziamenti dell’Usaid, l’agenzia americana per lo sviluppo.
Washington ha risposto espellendo a sua volta l’ambasciatore boliviano, dichiarandolo “persona non gradita” sul suolo statunitense, “in accordo con quanto stabilito dalla Convenzione di Vienna”, fa sapere il portavoce del Dipartimento di Stato, Sean McCormack.

Negli ultimi giorni ci sono stati scontri in Bolivia tra i sostenitori del governo e gli autonomisti di Santa Cruz e delle province limitrofe, nel corso dei quali sono morte almeno otto persone.