Tratto da Reuters

Asif Ali ZardariISLAMABAD (Reuters) – Asif Ali Zardari, il vedovo dell’ex primo ministro Benazir Bhutto, ha vinto oggi le elezioni presidenziali, mentre nel nordovest del paese un’auto bomba ha ucciso almeno trenta persone.

L’attacco suicida, avvenuto in una stazione di polizia di Peshawar, ha anche ferito 70 persone. Tra coloro che hanno perso la vita, ci sarebbero almeno cinque poliziotti.

“Il bilancio dei morti potrebbe salire, perché molte persone sono sotto le macerie degli edifici intorno, crollati a causa dell’esplosione”, ha detto un ufficiale di polizia.

Dopo mesi di instabilità che hanno spinto in calo borsa e rupia gli investitori sperano che l’elezione decisa dalle due camere del parlamento e da quattro assemblee provinciali riporti un clima di stabilità.

Zardari, che era dato ampiamente per favorito, ha ottenuto 458 voti dei 702 del collegio elettorale, secondo i risultati parziali della Commissione.

“E’ una vittoria non solo per Zardari e per il suo partito del popolo pakistano ma è anche una vittoria per il sogno di Bhutto di un sistema democratico” ha detto il portavoce del partito Frazana Raja di fronte a una folla che inneggiava “lunga vita a Bhutto”. La leader è stata uccisa a fine 2007 dopo poche settimane dal suo rientro dopo l’esilio.

Ora il suo partito ha la presidenza e guida il governo.

L’ex playboy Zardari dovrà confrontarsi con vari problemi tra cui la violenza e le difficoltà economiche.