Tratto da Ansa

MOSCA – Il presidente russo Dmitri Medvedev ha addossato oggi alla Nato la responsabilità del conflitto in Georgia. Parlando a un incontro con rapresentanti di organizzazioni non governative, Medvedev, riferiscono le agenzie, ha detto che “i colleghi europei mi dicevano che la Nato avrebbe provveduto alla sicurezza europea. E cosa ha deciso la Nato? Non ha fatto altro che provocare il conflitto”.

Il presidente russo ha invitato a firmare un “grande trattato europeo” perché “l’attuale sistema di sicurezza mondiale risulta ormai scassato”.

Il leader del Cremlino ha aggiunto che la Russia “non permetterà che venga di nuovo chiusa dietro una cortina di ferro”.

“Nessuno riuscirà a spingerci sulla via ell’autoritarismo”, ha sottolineato in un chiaro riferimento al discorso di ieri sera del segretario di stato americano Condoleezza Rice.