Famiglie di Ballymurphy a StormontLe famiglie delle vittime del Massacro di Ballymurphy stanno chiedendo un’inchiesta sulla morte di 11 persone, assassinate dai soldati durante l’introduzione dell’internamento senza processo. Si sono detti delusi dall’incontro con il Segretario di Stato Owen Paterson.

I parenti delle vittime desiderano un’inchiesta indipendente su quello che è conosciuto come il Ballymurphy Massacre (Massacro di Ballymurphy), dove i membri del Reggimento Paracadutisti sono accusati di aver ucciso civili disarmati, compreso un prete cattolico.

Le accuse si incentrano sull’operazione di sicurezza, durata tre giorni, avvenuta a West Belfast – e nel resto del Nordirlanda – solo pochi mesi prima che i soldati britannici – sempre del Reggimento Paracadutisti – uccidessero 14 persone durante una marcia per i diritti civili a Derry il 30 gennaio 1972. Evento passato alla storia come Bloody Sunday.

Le famiglie di Ballymurphy si sono fermate prima di chiedere un’indagine sulla falsariga dela Bloody Sunday Inquiry, che ha portato alle scuse del primo ministro David Cameron.

Ma ieri hanno indicato di non aver ricevuto alcun impegno da parte di Paterson per un’indagine indipendente, anche se il Segretario di Stato incontrerà nuovamente le famiglie il prossimo anno.

“Siamo delusi”, ha dichiarato John Teggart, il cui padre Danny di 44 anni, morì dopo essere stato colpito 14 volte, lasciandosi alle spalle una famiglia di 13 figli.

“Ma siamo un forte gruppo di sostegno. Noi andremo avanti e avremo un ulteriore incontro previsto per il nuovo anno. ”

Ha riferito che i parenti hanno utilizzato l’incontro di ieri a Stormont per raccontare come sono stati uccisi i loro cari.

Il presidente dello Sinn Fein Gerry Adams e il parlamentare dello SDLP Alex Attwood hanno accompagnato le famiglie.

Attwood poi ha detto: “Ho accolto favorevolmente l’incontro con il Segretario di Stato, in cui le famiglie hanno illustrato l’orrore ed il dolore derivante dai terribili eventi del mese di agosto 1971.

“La proposta del gruppo Ballymurphy di avere delle scuse, un riconoscimento ed una inchiesta internazionale indipendente non si può respingere”.

Ha aggiunto: “Il governo britannico deve accettare che per le famiglie Massacre Ballymurphy, e per molti altri, ci deve essere un meccanismo completamente indipendente per le indagini sulle morti e le uccisioni avvenute nel passato”.

Paterson ha detto che non c’è consenso su come gestire il passato dell’Irlanda del Nord.

“Questo non significa che fermeremo la ricerca per ottenerlo”, ha affermato.

“Nei prossimi mesi, insieme con Hugo Swire (Ministro del Northern Ireland Office), incontrerò persone, gruppi e partiti politici per vedere se possiamo trovare una via ampiamente accettabile da tutta l’Irlanda del Nord.

“Se ci riusciremo sarà un passo significativo verso la costruzione di quel tipo di futuro condiviso che tutti noi, interessati al Nord, vogliamo vedere.”

Video tratto da Utv

[flv:/flv_video/ww_ballymurphy_07102010.flv 590 350]