Peter Robinson ha perso il seggio a favore dell’Alliance Party per 12.839 voti e 11.306. Il risultato solleva questioni sulla leadership del DUP

Naomi Long - Peter RobinsonIl primo ministro nordirlandese, Peter Robinson, haperso il proprio seggio a East Belfast a favore dell’intercomunitario Alliance Party, allineato ai Liberal Democratici.

L’attuale sindaco di Belfast, Naomi Long, ha conquistato 12.839 preferenze contro le 11.306 di Peter Robinson. Il primo ministro manteneva il seggio di East Belfast dal 1979 e la sua sconfitta solleva molte questioni sul proseguimento del suo lavoro al timone del Democratic Unionist Party.

La Long nega che la sua vittoria sia dovuta alle accuse di corruzione finanziaria e allo scandalo che ha circondato la moglie di Robinson.

Quando lo scandalo era al suo apice Robinson venne accusato di aver fatto un grande profitto dalla vendita di un terreno.

Robinson respinse le accuse e ieri sera ha negato che la sconfitta sia un sintomo della sua “fine” politica non solo nel DUP ma anche come primo ministro. “Ho un lavoro da fare e ho un lavoro da completare e continuerò a lavorare”, ha affermato.

Ma il DUP ha mantenuto 8 seggi a Westminter, nonostante la sfida del partito anti power-sharing Traditional Unionist Voice. Lo scarso risultato del TUV significa che non c’è un immediato pericolo per l’Assemblea di Stormont. Ian Paisley Junior ha sconfitto facilmente il leader del TUV, Jim Allister, nella “circoscrizione di famiglia”, quella di North Antrim, gestita dal padre per molti decenni.

Le elezioni generali hanno portato gravi disastri per la nuova alleanza Ulster Unionist-Conservative. Il partito guidato da Empey, infatti, non ha conquistato alcun seggio. Il leader dell’UCUNF (unione tra UUP e Conservative) non è riuscito ad imporsi in South Antrim, perdendo da William McCrea, DUP, per soli 1.000 voti. David McNarry, importante figura nell’UUP, afferma che ora la posizione di Reg Empey deve essere messa in discussione. Sylvia Hermon, ex parlamentare dell’UUP a Westminster, ha riconquistato il seggio di North Down, dove si è presentata come indipendente, staccando il rivale più vicino di quasi 15.000 preferenze.

C’è una circoscrizione dove si lotta sul filo dei voti. A Fermanagh/South Tyrone ci sono solo 2 voti a dividere il candidato unionista Rodney Connor da Michelle Gildernew dello Sinn Fein.

In precedenza i gruppi armati repubblicani hanno bloccato le operazioni di voto a East Derry e a Foyle, lasciando una vettura con un oggetto sospetto a bordo nel parcheggio del centro di conteggio nella città di Derry. Il conteggio è ripreso in seguito senza ulteriori interruzioni.