Un allarme sicurezza è stato lanciato a West Belfast, dopo il ritrovamento di un oggetto sospetto presso gli uffici di un gruppo comunitario. Secondo la polizia si tratterebbe un “finto ordigno”

Gli artificieri dell’esercito britannico e la PSNI si sono recati martedì mattina fuori dagli uffici del Community Restorative Justice Ireland in Andersonstown Road.

Alcuni esercizi commerciali e le abitazioni nelle vicinanze sono state evacuate e Andersonstown Road è stata chiusa al traffico dall’incrocio con Dummisk Park, Moorland Park, Slemish Way e St. Agnes’s Drive.

Tuttavia il presunto ordigno è stato dichiarato “innocuo” dalla polizia e le strade sono state riaperte.

Harry Maguire, direttore del Community Restorative Justice Ireland, riferisce che il presunto ordigno era stato lasciato presso la saracinesca principale dell’ufficio.

“Nel corso degli anni abbiamo ricevuto molte minacce contro di noi provenienti da differenti parti, a causa del lavoro che svolgiamo”, afferma.

“Siamo un gruppo comunitario per la risoluzione del conflitto che sfida il crimine ed i comportamenti anti-sociali e siamo diventati bersagli a causa di questo lavoro”.

Maguire descrive l’organizzazione come “un gruppo di dialogo” che contrasta il comportamento negativo nella comunità, compreso lo spaccio di droga ed i crimini sessuali.
Andersontown Road, 10 maggio 2011 | © Andrea Aska Varacalli
Andersonstown Road, 10 maggio 2011 | © Andrea Aska Varacalli