Il presidente dello Sinn Fein Gerry Adams è stato il più votato nella circoscrizione di Louth, ottenendo il seggio al primo conteggio

Gerry Adams elletto al DailAdams ha conquistato 15.072 voti, superando agevolmente la quota di 13.864 necessaria per l’elezione al primo conteggio. Fergus O’Dowd del Fine Gael è giunto secondo con 13.980 preferenze.

L’elezione del presidente significa che lo Sinn Fein ha già conquistato due seggi alle elezioni generali irlandesi.

Adams annunciò a novembre di volersi dimettere da parlamentare di West Belfast a Westminster e di presentarsi come candidato nella Repubblica d’Irlanda

La sua intenzione è di essere una “voce forte” per i lavoratori nel parlamento irlandese.

“Ci siamo presentati a questa elezione, abbiamo esposto i nostri progetti molto, molto chiaramente” ha affermato.

“Penso che i voti in tutto lo Stato mostrano una notevole quantità di persone che sostengono la posizione che abbiamo assunto”.

Dopo le critiche sulla sua prestazione nella discussione sulle questioni economiche, ha smentito che ciò possa riaffiorare nel Dail.

“Non ho assolutamente alcuna preoccupazione su questo” ha detto.

“Le persone che mi stanno sfidando sulla nostra posizione economica sono le persone che hanno portato l’economia in ginocchio”.

Ha rifiutato di entrare nella diatriba sulla guida del partito in parlamento.

Ha aggiunto: “E’ un privilegio enorme e io lo darò il 100% a qualsiasi titolo io lo rappresenti (lo Sinn Fein) nel Dail”.

In precedenza, si è congratulato con leader del Fine Gael Enda Kenny sulla prospettiva che diventi Taoiseach (primo ministro).

“Se Enda diventerà Primo Ministro, gli auguro ogni bene”, ha detto Adams.

“Noi lo sosterremo quando farà le cose che pensiamo siano buone e progressive e ci opporremo con i denti e con le unghie quando farà cose che non sono nel bene comune”.

La vittoria di Adams è la secondo per lo Sinn Fein alle elezioni generlai, dopo che Pearse Doherty si è imposto nella circoscrizione di Donegal South-West, mantenendo il seggio conquistato nelle elezioni suppletive dello scorso anno.

Nel complesso, il Sinn Fein prevede di realizzare comodamente la sua migliore prestazione in una elezione generale irlandese dell’epoca moderna.