Il TUV afferma sarà il catalizzatore del cambiamento nel prossimo mandato dell’Assemblea, con le elezioni che offrono agli elettori la possibilità di sistemare i fallimenti di Stormont

Jim Allister | TUVIl partito presenta 12 candidati all’Assemblea e 41 alle elezioni locali. Il motto della campagna è “Make Stormont Work For You” (Facciamo Lavorare Stormont Per Voi).

Al lancio del programma elettorare del TUV, il leader del partito Jim Allister ha detto che vuole portare una vera opposizione all’interno di Stormont.
Alcuni punti del manifesto programmatico:

Governo

Il TUV chiede una “condivisione (power-sharing) volontaria con una vigorosa opposizione per valutare l’Esecutivo”.

Economia

Gli obiettivi economici del TUV sono di ridurre l’accesso al sussidio di disoccupazione, aiutando le imprese locali a creare nuovi lavori, ottenendo investimenti prolungati.

Il partito desidrra assicurare che “ogni penny venga utilizzato ragionevolmente” – includendo il congelamento del salario dei parlamentari.

Il TUV è contrario alla sistemazione del sito della prigione di Maze, così come alla promozione di organismi Nord/Sud e all’autostrada A5. Il TUV ritiene che i soldi vengano investiti in tali progetti a scapito della manutenzione delle strade e delle infrastrutture idriche.

Il partito sosterrà anche i risparmiatori di PMS, sostenendo anche la privatizzazione di NI Water. Le bollette dovrebbero essere riconfigurate, per prevenire un doppio pagamento da parte dei proprietari.

Educazione

Il TUV sostiene la selezione accademica, e i genitori devono avere la possibilità di avere i propri figli preparati per i test di trasferimento.

Per il partito l’educazione secondaria dovrebbe avere risorse adeguate per le esigenze su misura per essere un’alternativa al percorso accademico.

A livello di università, il partito vede l’aumeto delle tasse come “retrogrado, mal concepito ed ingiusto”.

Se eletti, i membri del TUV cercheranno di fermare la “fuga di cervelli” mantenendo le tasse universitarie allo stesso livello delle attuali per gli studenti dell’Irlanda del Nord – con uno schema simile a quello previsto dalla Scozia.

Agricoltura

Il TUV intende proteggere i produttori locali dalle importazioni a basso costo che non sono compatibili con i processi standard stabiliti dalla UE. Un altro obiettivo è il trasferimento del controllo della politica della pesca da Bruxelles al Regno Unito.

Salute

Il TUV vuole vedere ospedali sicuri, con le liste di pazienti in entrata ed in dimissione gestite con efficienza. Il partito è preoccupato dalla somma richiesta dall’NHS nordirlandese al governo di Dublino per le cure fornite ai pazienti provenienti dalla Repubblica.

Sicurezza

TUV crede che la proposta di riforma carceraria sia il tentativo di “diminuire la sicurezza ed il controllo nelle prigioni”, e afferma che “non si possa assecondare il terrorismo. La rinascita dell’IRA deve essere stroncata sul nascere”.

Il partito afferma che le vittime dei Troubles dovrebbero essere una priorità per un uso efficace del Criminal Justice System, “non sanificando le cattive azioni e poi cercando di equipararli con le loro vittime”.

Parate

Il partito è a favore di una legislazione che protegga la parate pacifiche. Ogni percorso “storicamente tradizionale” deve essere fortemente tenuto in considerazione prima di prendere una decisione di consentire o meno il passaggio.

Votazione alternativa

Il TUV è contro il sistema di Alternative Vote (Votazione alternativa), in quanto porterebbe ad una “coalizione perpetua e ad una maggiore instabilità”.

TUV Manifesto 2011
http://www.lesenfantsterribles.org/wp-content/plugins/downloads-manager/img/icons/pdf.gif Manifesto elettorale del TUV (in inglese) | TUV Manifesto 2011. Dimensione / Size:
2.98MB
Scaricato / Clicks:
51