Martin McGuinness ha ammesso la frustrazione di lavorare con il DUP, a sei mesi dall’Accordo di Hillsborough Castle. Ma in un’esclusiva intervista a Utv ha affermato: “Hey, benvenuti al governo”

Martin McGuinness | Sinn FeinMinimizzando il difficile processo decisionale in quanto prezzo per per la power sharing (ripartizione dei poteri, Ndt), il vice primo ministro dello Sinn Féin ha aggiunto che l’Esecutivo dell’Irlanda del Nord ora è “solido come una roccia”.

“Ho visto alcuni bookmaker da qualche parte, alcuni mesi fa, che davano generose quote sul collasso delle istituzioni prima delle elezioni (per l’Assemblea) – beh , direi che queste quote si sono probabilmente ridotte notevolmente, perché ora sanno che Peter Robinson ed io siamo assolutamente impegnati nel mantenimento di queste istituzioni” ha affermato McGuinness.

“E arrivare alle elezioni per l’Assemblea senza alcun collasso delle istituzioni durante questa legislatura, sotto la tutela di DUP e Sinn Fein, credo sia in sé un successo abbastanza notevole”.

Tornando a febbraio, mentre i negoziati a Hillsborough Castle sul trasferimento dei poteri di polizia e giustizia tra Londra e Belfast erano entrati nella seconda settimana, il futuro delle istituzioni politiche in Irlanda del Nord sembrava in dubbio.

Ma alla fine, dopo lunghe e intense trattative, i primi ministri britannici e irlandesi sono stati in grado di annunciare un importante passo avanti.

Solo mesi dopo, il leader dell’Alliance Party David Ford è stato nominato nuovo ministro della Giustizia ne l governo decentrato.

E nei giorni scorsi, è emerso sono stati compiuti progressi sul futuro del sito della prigione di Maze e sulle relazioni comunitarie.

“Adesso siamo al governo – qui è dove ci sono decisioni difficili da prendere, dove occorre fornire leadership”, ha dichiarato McGuinness.

“E, mentre le persone possono registrare le delusioni in diversi scenari che non si sviluppano secondo il loro gradimento, il fatto è che queste istituzioni sono oggi solide come la roccia.

“Hanno, credo, il pieno sostegno della gente del Nord e sono sostenute dal governo irlandese e dal governo britannico, dall’amministrazione Obama, dall’Unione europea.

“Penso che la situazione sia solido come una roccia in relazione alle istituzioni – ma si può sempre fare meglio”.

Lavori in corso

Il fallimento nell’assicurare la riforma del governo locale o della Skills Education Authority ha causato preoccupazione tra le fila dello Sinn Féin e il Vice Primo Ministro ha ammesso che è stato deludente.

“Penso che queste sono delusioni acute a causa delle implicazioni finanziarie che si portano dietro – questo ci avrebbe fatto risparmiare decine di milioni di sterline” prosegue McGuinness.

“Ma, detto questo, penso che ci sono altri aspetti nell’accordo di Hillsborough su cui stiamo ancora lavorando e credo che siano tutti lavori in corso”.

E McGuinness sente che il DUP deve rispondere su tali questioni in sospeso.

“Sono sempre molto restio a parlare di quanto sta succedendo all’interno di altri partiti politici, ma abbiamo fatto un accordo con il DUP sia sulla creazione dell’Education Authority Skills e sulla Review of Public Administration (Revisione della Pubblica Amministrazione, Ndt) e, per qualsiasi motivo, non è stato perfezionato.

“Ma in particolare quando faccio un accordo con qualcuno, lo porto a compimento. E penso che sia molto importante che dove si fanno accordi con la gente, si portino a termine e noi abbiamo rispettato tutti gli impegni presentati”.

Ma dopo sei mesi di condivisione del potere all’interno di un governo con rinnovata responsabilità decentrata, l’onorevole McGuinness è speranzoso per il futuro dell’Irlanda del Nord.

“Ho detto all’inizio di questa legislatura che, anche se il Sinn Féin e il DUP sono andati al governo assieme all’Ulster Unionist Party e allo SDLP , il primo mandato sarebbe stato duro. Ed è stato duro, non ci sono dubbi – dobbiamo essere onesti su questo” ha detto.

“Sappiamo che c’è una quantità di critici là fuori che, in ogni occasione, vogliono sminuire quanto è avvenuto – anche se ciò che è accaduto è stato storico rispetto a quanto successo in precedenza.

“E ho anche sempre detto all’inizio che la prova completa dell’Assemblea sarebbe stata la prossima legislatura perché la gente adesso sta conoscendo chi ha di fronte – fino a tre anni fa, né Gerry Adams né io abbiamo mai avuto una conversazione con Ian Paisley o Peter Robinson su qalsiasi argomento”.

Mentre l’importante membro dello Sinn Féin sente che alcuni di quelli all’interno del DUP “giungono ad una velocità diversa”, ha aggiunto: “Penso che il DUP avrebe dovuto sapere che dobbiamo andare avanti insieme in un modo che dimostri che queste istituzioni possono lavorare, non solo in questo mandato dell’Assemblea , ma nel corso della prossima legislatura “.

[flv:/flv_video/ww_martinmc_05082010.flv 590 350]