I responsabili della polizia nordirlandese hanno negato che la PSNI sia a corto di personale, mentre lanciano una campagna per assumere agenti esperti provenienti dal Regno Unito e dalla Repubblica

Agenti di polizia | Police officersSoldi sono stati messi a disposizione per combattere la minaccia repubblicana e la PSNI spera di reclutare a tempo pieno circa 40 poliziotti con esperienza.

La mossa ha sollevato la preoccupazione che la forza di polizia in Irlanda del Nord sia in sotto numero, notizia che il direttore della Risorse Umane della PSNI, Joe Stewart, respinge.

“Non è questione di essere sotto numero; ci si è presentata l’opportunità e l’abbiamo colta”, ha affermato.

“Abbiamo ottenuto il finanziamento supplementare per combattere la minaccia repubblicana e con questo siamo in grado di spostare i poliziotti già esistenti per quello scopo, reclutando nuovo personale per affrontare i problemi della criminalità comune”.

Stewart ha detto che sebbene la PSNI sia particolarmente desiderosa di trovare detective, investigatori finanziari e coloro che sono addestrati in crimini sessuali gravi, ci sono anche altre posizioni vacanti.

“Non c’è un comandante di polizia nel Regno Unito o nella Repubblica che non vorrebbe più agenti se avesse i soldi per assumerli. Quello che possiamo fare è reclutare agenti con esperienza, possiamo anche assicurarci di avere agenti di polizia in lavori che richiedono competenze di polizia, e ciò significa anche l’assunzione di circa 100 agenti”.

Il presidente della Police Federation Terry Spence ha accolto favorevolmente l’iniziativa, ma ha detto che il reclutamento di 40 poliziotti non è sufficiente.

“E’ una goccia nel mare – continuiamo a dire di aver bisogno di ulteriori 1000 agenti in modo da poter affrontare questa minaccia terroristica, far fronte a questa situazione dell’ordine pubblico e gestire la polizia comunitaria, come era previsto nelle raccomandazioni Patten”, ha detto.

Spence dice che il denaro potrebbe essere utilizzato in altri modi per aiutare gli agenti di polizia già arruolati.

“E’ molto chiaro che ci sono enormi quantità di denaro che vengono spesi per impegni di lavoro straordinario e ho una ferma convinzione che se alcuni di quei soldi fossero dirottati verso gli ufficiali supplementari all’interno del servizio ci sarebbe meno lavoro straordinario ed i poliziotti non sarebbero affaticatio spremuti”, ha concluso.

Una campagna di assunzione analoga avvenne quattro anni fa, quando vennero assunti i detective del Dipartimento Operazioni Criminali provenienti da altri servizi di polizia.

Una campagna pubblicitaria inizierà ai primi di luglio, con annunci di reclutamento nel Regno Unito e nella Repubblica d’Irlanda. Il processo sarà completato all’inizio dell’autunno.