SpooksIl Gaughan Stagg Cumann condanna le azioni di due agenti di stato britannici che hanno fatto un approccio aperto a dei giovani in un pub di Manchester.

Hanno chiamato uno dei giovani per nome, cercando di far capire che lo conoscevano. I due uomini erano di età compresa tra 35 e 40 anni, bianchi, uno era grasso con la testa rasata, l’altro era magro, con contorni del viso molto definiti. Il più grande dei due aveva un accento pseudo-dublinese che si è trasformato in accento inglese. Ha cercato di coinvolgere un ragazzo del gruppo in una discussione su un gruppo armato, dichiaranzo “Sai di chi parliamo?”.

Ha fatto cadere nella discussione alcuni nomi di inglesi e ha fatto riferimento al popolo irlandese che uccide il popolo irlandese, facendo il nome di una famiglia di Dublino.

Il giovane allarmato dall’evento indesiderato ha deciso di telefonare ai suoi avvocati e ha dato un resoconto della situazione e la descrizione della “strana coppia”. Al suo ritorno il più magro dei due gli ha battuto sulla spalla affermando: “Tu sei troppo paranoico… Fidati di noi”!

Un avvocato si è immediatamente nel luogo in questione per prendere testimonianza e registrare i dettagli, raccogliendo le dichiarazioni del gruppo sui fatti accaduti.

Gli uomini se ne sono andati quasi subito dopo l’arrivo dell’avvocato, girando per strade secondarie prima di salire su una vettura in Whitworth Street.

Il Gaughan Stagg Cumann consiglia gli attivisti politici di essere particolarmente attenti. Elogiamo il giovane per la sua prontezza di intervento, avendo contattato immediatamente il suo rappresentante legale acquisendo informazioni dagli astanti.

Invitiamo tutti gli attivisti a comunicare ogni eventi di questo tipo al loro avvocato e ai compagni. Siate vigili.