An PhoblachtTiochfaidh ár log-in: il movimento repubblicano va online. An Phoblacht, rivista settimanale dell’IRA diventa mensile e sarà rimpiazzato da un sito Internet.

Il giornale, con 40 anni di passato, ha perso la propria importanza e ha calato le vendite da quando i Provisional IRA ha posto fine alla guerra.

I repubblicani promettono che il nuovo sito Internet includerà un servizio di notizie quotidiane, interviste, immagini e video storici e una sezione d’archivio.

Ai visitatori attualmente viene chiesto un contributo per “ottenere i fondi necessari a mantenere questo sito gratuito”, suggerendo che An Phoblacht potrebbe essere costretto a fornire il servizio solo dietro pagamento.

Il movimento repubblicano sta illustrando la riduzione del giornale come “un maggiore passo avanti”. Sean Brady, il direttore pubblicitario, afferma che il giornale ha bisogno di restare al passo con i tempi.

“Più di 100.000 persone leggono An Phoblacht online. Un’agenda politica radicalmente repubblicana è richiesta ora più che mai, e riteniamo sia tempo per i repubblicani di abbracciare la nuova era digitale e raggiungere più persone possibili”, riferisce.

Mentre c’era una newsletter repubblicana fin dal 1906, l’attuale versione fu lanciata nel 1970, poco dopo lo scoppio dei Troubles.

Quando la campagna terroristica dell’IRA era all’apice, il giornale riportava principalmente “notizie di guerra”, mirabolanti notizie di attacchi repubblicani contro le forze di sicurezza.

Tra i più conosciuti editorialisti Gerry Adams e Roy Greenslade, adesso editorialista al The Guardian.