Boston College
Il giornalista coinvolto nel Belfast Project al Boston College ha detto che le rimanenti interviste del controverso progetto dovrebbero essere distrutte, per impedirne l’utilizzo nelle indagini della PSNI.

Anthony McIntyre ha detto che non sarebbe il momento di rivelare quanto gli confidò nel corso dell’intervista la repubblicana Dolours Price, deceduta la scorsa settimana.

McIntyre ha fatto queste rivelazioni nel corso del programma “This Week” di Rté, la televisione nazionale irlandese.

Ha detto che per dovere etico non avrebbe rivelato alcuna informazione sull’intervista, perché è suo compito garantire che il materiale raccolto non verrà utilizzato per danneggiare le persone che hanno contribuito alla costruzione dell’archivio.

Alla domanda se andrebbe valutata una distruzione dell’archivio, come aveva già suggerito in precedenza, ha risposto “assolutamente”.

Il giornalista e scrittore Ed Moloney, che ha guidato il progetto, ha detto era chiaro che le interviste non sarebbero state mai rilasciate ai “ficcanaso”.

Secondo lui il progetto di storia orale è stato organizzato per essere utilizzato da accademici e giornalisti e non è mai stato sottinteso che le interviste sarebbe state “messe in una vetrina” dopo la morte dei partecipanti.

Moloney ha rivelato che anche altre persone intervistate nel corso del Belfast Project sono morte e le loro interviste non sono state mai rilasciate o pubblicate.

Il giornalista, residente a New York, ha spiegato che l’intervista con Dolours Price era molto diversa dalle precedenti, perché non aveva reso noto il suo desiderio di rilasciare pubblicamente le trascrizioni.

Il leader dello Sinn Féin Gerry Adams ha affermato di sentire una profondo senso di perdita per la morte di Dolours Price e ha espresso solidarietà alla sua famiglia.

Parlando sempre a “This Week”, Adams ha detto che niente di quanto era successo nella separazione delle strade tra la Price e lo Sinn Féin poteva cambiare questo sentimento.

Adams ha riconosciuto le accuse che la Price fece contro di lui durante le interviste rilasciate per il progetto del Boston College.

Ha ribadito di aver sempre negato le accuse che lo uniscono alla morte di Jean McConville.

Adams ha anche rifiutato l’idea di essere sollevato dalla morte di Dolours Price.

Ha detto che Marian, detenuta in prigione in Irlanda del Nord, non dovrebbe essere detenuta senza processo e ha invitato il ministro della Giustizia nordirlandese David Ford a provvedere al suo rilascio.