Belfast City Hall | Foto di archivio

Per la prima volta nel 2013 la Union Jack torna a sventolare sui pennoni del municipio di Belfast

Mercoledì 9 gennaio è il primo giorno dell’anno in cui la bandiera dell’Unione torna sulla City Hall, in occasione del compleanno della duchessa di Cambridge. Si tratta di uno dei 18 giorni in cui, secondo regolamento, la bandiera sventolerà sul municipio.

La decisione di ammainare la bandiera è stata presa in Consiglio comunale il mese scorso. Da allora ci sono state sei settimane di violenze e proteste ininterrotte in tutta l’Irlanda del Nord. Negli ultimi sei giorni sono scoppiati disordini a East Belfast.

Molotov, fuochi d’artificio e mattoni sono stati lanciati contro i poliziotti dai lealisti radunati nella zona di Lower Newtownards Road.

Sessantasei agenti della PSNI sono rimasti feriti e gli arrestati sono finora 104.

Il primo incontro del nuovo Forum Unionista, istituito per radunare i rappresentanti unionisti alla ricerca di interrompere le proteste, avrà luogo domani a Stormont.

Il primo ministro Peter Robinson ha detto che i disordini “danneggiano notevolmente” la reputazione nordirlandese nel mondo.

“Abbiamo lavorato a lungo per far dimenticare l’immagine dell’Irlanda del Nord come un posto dove c’erano violenza e instabilità” ha riferito il lerader del DUP a UTV.

“Abbiamo già degli investitori, sia effettivi che potenziali, che ci stanno ponendo delle domande, e dobbiamo rassicurarli”, ha affermato.

“È negativo per la nostra immagine, è negativo per le opportunità di portare lavoro in Irlanda del Nord, e questo alla fine significa un male per la gente comune che non avrà l’opportunità di ricoprire quei lavori che potrebbero essere creati”.

La Confederation of British Industry (Confederazione Industriale Britannica – CBI) ha avvertito che potrebbero esserci problemi occupazionali se non verrà trovata al più presto una soluzione, perché molte imprese, tra cui quelle della ristorazione, sono in grave difficoltà.

Nigel Smyth, direttore del CBI Nordirlandese ha affermato: “Siamo già a conoscenza della perdita di interesse di alcuni investitori a causa di questi disagi”.

Mike Nesbitt, leader UUP e promotore insieme a Robinson del Forum Unionista, si dice dispiaciuto che la bandiera dell’Unione non stia sventolando dagli edifici del Parlamento a Stormont.

“È una situazione ridicola che la bandiera dell’Unione sventoli oggi dall’edificio della Belfast City Hall oggi, ma non a Stormont, perché c’è più di una lista di giorni designati per l’esposizione”, fa sapere il parlamentare per Strangford.

“Sembra che la Belfast City Hall stia seguendo la lista di giorni designati pubblicata dal dipartimento della Cultura, Media e Sport di Londra, dove ci sono 18 giorni designati per l’Irlanda del Nord, mentre Stormont segue la lista decisa dalla legge del 2000 (Flags Regulation Order).

“Questa lista ha 17 giorni, ma con le scomparse di Sua Maestà la Regina Madre Elisabetta e della principessa Margaret, sono scesi a 15.

“Ho sollevato la questione con l’ufficio del Segretario di Stato e sto cercando di ottenere un incontro con Theresa Villiers per chiederle di analizzare questa discrepanza”.

Sono già state organizzate altre proteste per l’intero mese di gennaio.