StormontL’uomo che dovrebbe diventare il nuovo ministro della Guistizia per l’Irlanda del Nord afferma che servono colloqui urgenti sulle linee guida del futuro ministero.

David Ford, leader dell’Alliance Party, stava parlando in seguito all’incontro durante il quale il primo ministro ed il suo vice spiegavano ai partiti le proposte sul trasferimento dei poteri di sicurezza e giustizia.

Ford ha detto che molti degli ostacoli posti sul cammino della devolution tra Westminster e Stormont sembrano vicini ad una soluzione.

Descrivendo l’incontro (vvenuto ieri, Ndt) come “cordiale” e “costruttivo”, ha sottolineato il bisogno di un forte e coerente programma per il nuovo ministero.

“Quando avviene il trasferimento non deve essere ostacolato dai problemi tra i partiti come avvenuto con i ministeri dell’Educazione e della Salute”, ha detto.

Il primo ministro Peter Robinson ed il suo vice Martin McGuinness hanno fatto conoscere agli altri leader dei partiti presenti a Stormont il finanziamento che viene offerto per pagare il trasferimento dei poteri su giustizia e sicurezza.

DUP e Sinn Fein sono i principali partiti nell’esecutivo nordirlandese, comunque anche l’Ulster Unionist Party e lo SDLP hanno dei ministri al tavolo dell’Esecutivo.

L’Alliance Party, invece, non ha ministri a Stormont.

Robison e McGuinness hanno tenuto numerosi colloqui relativi al finanziamento con il primo ministro britannico Gordon Brown.

Hanno cercato di ottenere l’importo massimo dallo Scacchiere britannico per pagare il decentrameto dei poteri su polizia e giustizia.

Dopo l’incontro a Stormont è emerso che l’offerta messa sul piatto dal primo ministro Gordon Brown sarebbe di 800 milioni di sterline.