Stephen CarrollDue persone, di 17 e 37 anni, sono state fermate in relazione all’omicidio del poliziotto Stephen Paul Carroll, avvenuto ieri sera a Craigavon.

Entrambi sono stati trasferiti nella stazione di polizia di Antrim per essere interrogati.

Carroll è stato ucciso mentre si trovava a bordo della vettura di servizio. Due suoi colleghi si erano recati a casa di una donna, in Lismor Manor, preoccupata perché qualcuno le aveva rotto una finestra.
Un uomo armato è comparso dall’oscurità ed ha sparato due volte attraverso il vetro posteriore della Skoda.

I testimoni hanno visto un uomo in maglione chiaro allontanarsi di corsa dall’autovettura della polizia.

La polizia ha perquisito almeno due abitazioni nel vicino quartiere di Drumbeg.

Stephen Carroll viveva a Banbridge, nella Contea di Down, insieme alla moglie Kate ed al figliastro. Aveva servito la polizia nordirlandese – prima nella Ruc e poi nella Psni – per oltre 23 anni. Tra 24 mesi sarebbe andato in pensione.

La moglie Kate lo aspettava a casa, come ogni sera, quando invece ha ricevuto la notizia della morte del marito.
“Mi hanno portato via un buon marito” ha riferito al Belfast Telegraph. “E per cosa? Un pezzo di terra di cui mio marito ne avrà solo sei piedi. Queste persone hanno appena preso la mia vita”.

La donna ha ricevuto la visita del primo ministro Robinson e del suo vice McGuinness. I due uomini politici si sono fermati per 20 minuti, prima di volare negli Stati Uniti, e sono usciti senza rilasciare alcuna dichiarazione.