Il primo ministro Peter Robinson dice che il trasferimento dei poteri su giustizia e sicurezza difficilmente avverranno prima di Natale

Gordon Brown in StormontGli unionisti non si lanceranno nella corsa ad acconsentire il trasferimento dei poteri su polizia e giustizia in Ilrnada del Nord, malgrado il colloquio di Gordon Brown con i partiti di Stormont, avvenuto oggi.

Il primo ministro Peter Robinson ed i suoi colleghi parlamentari del DUP anno avuto incontri con Brown all’ora di pranzo. Ma Robinson non vede alcuna prospettiva di una svolta dopo la riunione con il primo ministro.

Parlando dopo l’incontro del partito con Gordon Brown, il primo ministro ha detto: “Siamo rilassati, siamo concentrati sugli argomenti, non ci gettiamo nella corsa per il posto, ci assicureremo che le cose siano a posto per quanto riguarda la polizia e la giustizia”.

Subito dopo Brown ha avuto una discussione insieme a Robinson e al vice primo ministro Martin McGuinness, Sinn Fein. I parlamentari di DUP e Sinn Fein sono stati coinvolti in rancorosi scambi d’opinione sul trasferimento dei poteri a Stormont.

Per McGuinness il DUP sta lavorando con la paura di perdere voti a favore del Traditional Unionist Voice e si muovi con i piedi di piombo sul trasferimento dei poteri su sicurezza e giustizia a Stormont. Robinson a descritto gli ultimi commenti di McGuinness sull’attitudine del DUP verso il trasferimento come “un disgustoso attacco unilaterale”.

Il leader del DUP ha predetto che l’atto conclusivo della devolution non sarà possibile fino a dopo Natale. Il primo ministro ha detto che non acconsentirà al trasferimento fino a quando l’Esecutivo nordirlandese non avrà il controllo sull’intero budget per far funzionare il sistema di polizia e sicurezza.

Durante la sua visita Brown ha parlato anche con il nuovo comandante della Police Service of Northern Ireland, Matt Baggott, sulla situazione della sicurezza, in particolare sulla minaccia proveniente dai repubblicani.

Ci sono molte preoccupazioni secondo cui i continui litigi tra i due più grandi partiti repubblicani possano causare il crollo del governo condiviso in Irlanda del Nord.