Leaflet G8 a Enniskillen
Il Fermanagh District Council ha ammesso di aver rimosso la bandiera di San Giorgio dalla fotografia del castello di Enniskillen nella newsletter per il G8.

Il libretto contiene le informazioni essenziali su come la contea sarà investita dall’evento mondiale. È stato consegnato il mese scorso a tutte le famiglie dal Consiglio e conteneva una serie di fotografie della zona, ma l’immagine del Castello senza la sua famosa bandiera ora sta causando un putiferio.

Il parlamentare dell’Ulster Unionist Party, Tom Elliott, ha riferito all’Impartial Reporter: “La riscrittura della storia è una cosa, ma qui ci sembra di vedere spazzata via dall’esistenza una parte della nostra storia. Entrambe le cose sono inaccettabili”.

Elliott ha scritto al presidente Brendan Hegarty chiedendo spiegazioni.

“Molte persone, me compreso, nella comunità unionista vedranno questo fatto come un’ulteriore prova che il Fermanagh District Council sta rapidamente diventando un luogo inospitale per gli unionisti”, ha detto.

Una portavoce del Consiglio ha spiegato che è stato deciso di “non mostrare alcuna bandiera all’interno del libretto”.

“Il team di progettazione ha esaminato a lungo e dettagliatamente il contenuto e il design del libretto. In relazione a qualsiasi decisione sull’inclusione di bandiere, il team grafico ha tenuto conto del fatto che andavano riportate le bandiere degli otto Paesi partecipanti al G8, la bandiera della Commissione Europea,l quella del Consiglio europeo e la bandiera della Repubblica d’Irlanda. Di conseguenza, è stato deciso di non mostrare alcuna bandiera nel libretto e il documento è coerente.

“La bozza del documento è stata discussa nella riunione del Comitato per lo Sviluppo di lunedì 13 maggio 2013. Alcuni emendamenti sono stati proposti in quella riunione, ma non vi erano preoccupazioni sollevate in relazione all’assenza di bandiere,” ha concluso.

Castello di Enniskillen